Davvero interessante la proposta del consigliere cominale Angelo Bianco, di destinare lo stadio ”XXI Settembre-Franco Salerno” a maxiparcheggio urbano ma allo stesso tempo chiediamo garanzie ”scritte” nei tempi, nelle modalità e nelle disponibilità di impianti alternativi che consentano alla Matera calcio di disputare il campionato di serie C che comincia il 19 settembre con il Rieti. E’ in sintesi quanto chiede la società biancazzura, che elenca nella nota seguente le cose da fare. E va oltre. Annunciando di aver affidato all’architetto Antonio Mattia Acito l’incarico di definire gli aspetti tecnici e progettuali e acquisito la disponibilità del prof ingegner Nicola Esposito a coordinare l’intervento. Naturalmente si dovrà pensare anche all’aspetto finanziario. Si attendono risposte e disponibilità dell’Amministrazione comunale, che ha visioni ed equilibri politici da dimensionare anche in vista delle prossime elezioni regionali. Tempo al tempo. Se si puo fare lo sapremo più avanti. Mentre la squadra si allena per l’esordio e la società alle prese con le tante voci, dalle compagini irpine di ritorno alle incontrollate avances berlusconiane, che dovrebbero dar man forte al Matera. Quando? Con o senza il progetto di nuovo impianto multifunzioni dello stadio ”XXI Settembre- Franco Salerno” più volte al centro di progetti di candidati sindaci, imprenditori, delocalizzazione e via elencando? La parola, la palla, passa all’Amministrazione comunale alle prese con altre scottanti scadenze, legate a Matera 2019 e non solo…

LA NOTA DELLA SOCIETA’
In riferimento al comunicato stampa del Consigliere comunale Angelo Bianco, la Società Sportiva Matera Calcio S.r.l. precisa quanto segue: “Con riferimento al comunicato stampa del Consigliere comunale Avv. Angelo Bianco che propone la destinazione temporanea e per tutto l’anno 2019 dello stadio XXI Settembre ad area di parcheggio per fronteggiare l’indubbia emergenza in cui la città verserà nell’anno a venire , la società Matera Calcio S.r.l. manifesta la propria disponibilità a condividere la proposta a condizione che venga sottoscritto immediatamente un protocollo di intesa o n accordo di programma che prevede:
a) l’adeguamento entro il 31 Dicembre 2018 dell’impianto sportivo di borgo La Martella in conformità alla normativa vigente per la disputa del campionato professionistico di Serie C con una capienza non inferiore a 5000 posti;
b) la disputa per tutto l’anno 2019 delle gare del campionato di pertinenza del Matera Calcio presso il suddetto impianto;
c) consenta alla società scrivente di presentare un progetto di finanza per la riqualificazione dello stadio mantenendo l’attuale destinazione urbanistica (disputa campionati calcistici) e nel contempo assicurando la polifunzionalità dell’impianto alla stregua di altri stadi di recente realizzazione in Italia ed in Europa. Allo scopo questa società comunica di aver già fatto realizzare un progetto di massima all’Arch. Antonio Mattia Acito e di aver preso contatti con uno dei massimi esperti in materia il Prof. Ing. Nicola Esposito che ha già assicurato la sua totale disponibilità a fungere anche solo da coordinatore per la realizzazione del progetto. Non è superfluo sottolineare che la sottoscrizione del protocollo di intesa consentirebbe alla scrivente società di assicurarsi quel sostegno finanziario di cui necessità per affrontare in assoluta tranquillità la prossima stagione sportiva e quelle a venire. Ferma, in ogni caso, la gestione attuale dell’impianto anche per il futuro.”