La Contabilo Murgia Rugby riesce nell’impresa di vincere contro la . sin’ora, imbattuta capolista.

I “cinghiali” della Murgia battono un bel Cus Potenza, che non perdeva da 24 partite: un match combattuto e sempre aperto, ben interpretato dalla Contabilo del coach Muscaridola, sempre lucida e determinata.

Il derby del rugby lucano si è concluso a favore della Contabilo Murgia Rugby per 16 a 14 sul Cus Potenza Rugby, le due squadre hanno entrambe realizzato una meta.

La partita della quinta giornata del girone di ritorno del Campionato interregionale 2015/2016 Serie C2 Puglia/Basilicata, giocata in casa Contabilo, al campo sportivo “Peppino Casone” a Santeramo, è stata arbitrata da Vito Giannulo.

Le due squadre si sono affrontate a viso aperto, con la capolista Potenza che si è dimostrata squadra solida e ben organizzata, portandosi subito in attacco prepotentemente.

I cinghiali hanno difeso in modo caparbio la propria linea di meta, iniziando a spostare il gioco in attacco e creando più di un grattacapo alla difesa ospite.

Il match è stato equilibrato ed emozionante, con duri scontri fisici e tanto agonismo. Alla mezz’ora si smuove il tabellino: i leoni nero-verdi vanno in meta sugli sviluppi di una maul avanzante in touche.  Lotito non trasforma e il risultato è di 5 a 0.

La Contabilo prova a reagire ma riesce a produrre solo un paio di touche ben giocate, ma non abbastanza per marcare. Il primo tempo si chiude così: con il Potenza più efficace in mischia e sui punti di incontro e la Contabilo che rincorre.

Il coach Muscaridola approfitta dell’intervallo per aggiustare qualche meccanismo e per spronare i suoi a dare il massimo. E così, sia in mischia chiusa che in touche, i cinghiali riescono a conquistare più palloni puliti e ad avanzare. Un po’ di indisciplina però e il Potenza allunga sull’8 a 0, con un calcio di punizione di Lotito.

touche Contabilo 16 Potenza 14

I padroni di casa, a questo punto, cambiano registro e si spingono fino ai 5 metri della difesa ospite, guadagnando due calci di punizione che Conte realizza per il 6 a 8. Il numeroso pubblico si gode le emozioni di questa vera partita di rugby che, circa al 60° vede ancora una volta il Potenza allungare con un calcio di punizione; sempre Lotito per l’11 a 6.

Inizia a piovere copiosamente e i cinghiali si ritrovano a battere una touche ai 15 metri avversari: lancio sul secondo blocco e la maul che avanza in modo inesorabile, fino in area di meta, segnata da Bagiolini ma da assegnare a tutta la mischia. Conte aggiunge i 2 punti della trasformazione e si va sul 13 a 11.

I leoni potentini non si scompongono ed attaccano a testa bassa, conquistando un calcio di punizione da posizione centrale. Tre punti per Lotito, che riporta in vantaggio i suoi.

Mancano meno di 10 minuti alla fine, e il risultato si ribalta ancora: mischia ordinata a favore dei cinghiali, fallo del pilone ospite e punizione da buona posizione per Conte, che però non centra i pali.

Si riscatta un paio di minuti dopo, da posizione decentrata, fissando il risultato su 16 a 14.

Pubblico in visibilio, ma la tensione resta alta: a tre minuti dal termine, punizione per il Potenza che però esce di pochissimo. Al triplice fischio, la gioia esplode in campo, in panchina e sugli spalti.

Formazione: Fiorentino, Carelli, Doda, Sergio M. Sergio G. (Catanese); Conte, Gigante (Armaiuoli); Disanto, Alvaro, Tataranni, Ragno, Cifarelli (Lavecchia), Castello (Laterza), Bagiolini, Dimauro.

A disposizione: Pecora, Carlucci, Alia.

Contabilo esulta per vittoria

La Contabilo Murgia Rugby tornerà a giocare il 3 aprile, in trasferta a Cellammare sul campo dei Panthers.

contabilo la gioa degli atleti

Risultati non ufficiali di domenica 13 marzo 2016, Campionato interregionale 2015/2016 Serie C2 Puglia/Basilicata.

Contabilo Murgia       Potenza                      16 – 14            Mete 1 – 1

Draghi Bat                  Messapica                  16 – 21            Mete 1 – 3

Granata Rugby           Panthers                     46 – 0   Mete 9 – 0

Omnia Bitonto           Salento Rugby            12 – 3   Mete 2 – 0