Saranno famosi… anche in una disciplina impegnativa come il Kickboxing,se avranno volontà di sudare, fare sacrifici, alternando con profitto allenamenti e scuola e seguendo i consigli di quanti hanno saputo fare prima di lui, i maestri Francesco Margiotta e Antonello Befà del “Team Power Fight” della palestra Spartakus di Potenza che stanno seguendo il piccolo Gabriele Guglielmi di appena 8 anni. Il papà lo segue ed è fiero di lui. Un giorno, tempo al tempo, potrebbe diventare un campione, come il maestro e atleta di levatura internazionale Biagio Tralli che domani, domenica 19 febbraio ospita presso l’a.s.d Dynamic center d Matera in via Nicolò Paganini 1 il ”1° Trofeo baby kick boxing’. SI comincia alle 9.00 con prove di circuito, colpitori e sacco. Sul ring bambini e bambine di età compresa tra i 5 e i 12 anni con tanta voglia di divertirsi e fare sport con lealtà, come insegnano i maestri di una disciplina che richiede sì dinamismo, visto che spazia a giudicare dalla etimologia del nome dalla boxe al calcio, ma anche concentrazione, responsabilità, autocontrollo. E’ uno sport che favorisce il bisogno di muoversi dei ragazzi, troppo spesso bloccati davanti a tv, smartphone e tablet e con pochi momenti di relazione con altri coetanei. Per farla breve un’ora di palestra sotto la guida dei maestri e insieme ad altri coetanei consente di superare complessi come quello della timidezza o a contenere l’aggressività, migliorare le qualità motorie e imparare quelle strategie di movimento che potranno aiutarli ad affermarsi nella vita. E questo è un vantaggio non trascurabile. Gabriele e altri ragazzi sono sulla buona strada. Altri possono seguire il loro esempio cominciando a fare sport, muovendosi che serve a sconfiggere l’obesità infantile ( la Basilicata, in percentuale, ha un triste primato) procurata da sedentarietà e cattiva alimentazione (merendine, cibarie ipercaloriche da fastfood americano con salse, majonese e via elencando). Genitori e ragazzi, pertanto, posso cogliere l’occasione del 1° Trofeo di Kickboxing per ragazzi, recando presso la palestra di via Nicolò Paganini 1 a Matera,
Il trofeo, che vedrà la partecipazione di giovani atleti provenienti da altre regioni, è stato promosso dai maestri Biagio Tralli e i Gianni Laterza, responsabili regionali di Basilicata e Puglia della FIKBMS (federazione Italiana Kickboxing, Muay Thai, Savate e Schoot Boxe), per combattere l’abbandono sportivo precoce (drop out). Ed è un problema concreto, come quello scolastico, legato al venir di motivazioni e di quello spirito di sacrificio e di affermarsi che è importante per crescere e raggiungere obiettivi nella vita. Un motivo in più, pertanto, per assistere al Trofeo e di vedere all’opera il piccolo Gabriele.