Fiorentina corsara nell’ultima di campionato e con un secco 3-0 in casa del Benevento , con la ”Strega” messa in scacco (chissà) dai monacelli materani del Viola Club che hanno portato uan targa e una maglia al campionissimo di sempre dei gigliati, Giancarlo Antognoni. Quel numero 10 di colore bianco su una maglia viola gli spetta di diritto, ma con quell’aggiunta del “VC Viola Club Matera” assume un significato più ampio, con l’impegno a venire nella Città dei Sassi …e magari per una amichevole di lusso con i biancoazzurri di serie C allo Stadio “XXI Settembre-Franco Salerno”. ll presidente dei tifosi gigliati di Matera, Giuseppe Eletti, ci spera e ha insistito a nome del vicepresidente Piero Quarto, di Franco Scolletta, Pippo Chietera e,sopratutto, delle agguerrite donne del Club che attendono ” Giancarlo” e l’ex difensore ceko ”Tomas Ujfalusi”. Del resto un tempo i due potrebbero disputarlo insieme…e se arrivasse anche Daniel Batistuta sarebbe il top insieme, magari, ai Della Valle che una fabbrica di scarpe per Matera 2019 potrebbero anche attivarla. A patto che i noti e deleteri tempi lunghi della politica locale non facciano cadere le braccia, come accaduto ad altri imprenditori prima di loro. Per la verità il nome di Diego Della Valle era circolato lo scorso anno quale possibile acquirente del Matera calcio. Ma non se ne è fatto nulla. La palla, come ripete un luogo comune è rotonda, e non è detto che a furia di rotolare o assumere un effetto strano colleghi la gravina di Matera all’Arno di Firenze. Del resto Matteo Renzi qui capita spesso e poi è un ex boy scout, in grado di fare anche buone azioni. Al Viola Club non resta che lavorare di sponda per l’amichevole di lusso, immaginando di tappezzare di viola (il colore della Passione…da Settimana Santa) lo Stadio di Matera. Dopo è Resurrezione: area Champion League per i gigliati e play off per il biancazzurri? Il campionato è lontano ma tutto è possibile.