Lo sport non ha confini e quando si ha voglia di misurarsi con sè stessi e con gli altri cadono tante barriere e si centrano tanti piccoli obiettivi.Ed è quello che hanno dimostrato alcuni atleti disabili e ipovedenti che hanno partecipato nello scorso finesettimana, a Matera, alla gara indoor interregionale 18 metri di tiro con l’arco, organizzata dalla Asd Arcieri Matera 17034. Nella palestra dell’istituto omnicomprensivo ” Padre Semeria” di Agna si sono confrontati oltre 150 atleti meridionali. Hanno vinto i più concentrati che hanno associato capacità e un pizzico di fortuna, quando devi fare i conti con tendini, muscoli ,suoni e rumori. Evitiamo la sfilza di nomi che leggiamo in un pdf poco utilizzabile da pubblicare, ma diamo atto che a Matera hanno centrato il paglione in tanti e per le diverse categorie: arco olimpico, compound senior , junior, allievi,maschile e femminile, master. Una medaglia d’oro, a squadre, oltre ad alcuni successi individuali anche per la formazione materana che passerà la stagione fredda nelle foreste coperte…di qualche palestra. Raggiungeteli gli emuli di Robin Hood locali e provate a tendere l’arco. Chissà che non vi appassionate, già dal primo centro…