Pochi ma agguerriti, tant’è che il presidente del Viola Club Matera, Giuseppe Eletti, ha portato il saluto del sodalizio della Città dei Sassi, intitolato all’ex difensore dei gigliati il ceko ”Tomas Ujfalusi”, a Matteo Renzi. Un selfie, in piazzetta Pascoli, che segue a quello di cinque anni fa o giù di lui quando il segretario del Pd era sindaco di Firenze. Questa volta poco il tempo per scambiare quattro chiacchiere, tra tifosi, la politica non c’entra, ma un ” Alè viola” è stato scandito e beneaugurante per la partita di domenica 22 ottobre a Benevento. Pino Eletti, insieme ad altri tifosi, sarà domani nella città del ”Premio Strega” e del famoso liquore di Casa Alberti,per consegnare una targa a Giancarlo Antognoni, dirigente viola e grande capitano di una squadra che aveva ”pescato” giovani di talento come Moreno Roggi, Domenico Caso, Vincenzo Guerini e Claudio Desolati. Senza dimenticare il grande contributo dato ai successi di quella nazionale guidata da Bearzot campione del mondo nel 1982 e ancora prima con il quarto posto ai mondiali in Argentina nel 1978. Antognoni, come testimonia la foto che segue, ha ricevuto in passato un’altra attestazione di stima dal viola club Matera, con il dono di un manufatto in ceramica raffigurante il simbolo di Matera. Senz’ altro Antognoni insieme a a Thomas Ujfalusi è atteso dal tifosi del viola club Matera, che ha sede presso l’agenzia Maruel Viaggi di via Dante. Tra gli iscritti, una quarantina, ci sono gli irriducibili vicepresidente Piero Quarto che vede viola …anche sul desktop del telefonino, il commerciante Pippo Chietera un pilastro della tifoseria gigliata e quel parcheggiatore Franco Scolletta,da Miglionico, che indossa sempre qualcosa di viola. E non sono i soli. Nel club anche sette agguerrite tifose viola. Alè Viola.