Le vediamo in giro tutti i giorni le tranquille e multicolori Fiat 500, che abbiamo ammirato nello scorso mese di ottobre per un raduno del Club di marca. E in quella occasione apprezzato le ” Abarth” da 595 cc in sù…Alcune originali, altre legate a tentativi di trasformarle in siluri o quasi.

E’ la voglia corsaiola che prende sognatori e potenziali piloti, tanto che a Matera ne vediamo qualcuna con assetto ribassato, la marmitta in acciaio, il salvacoppe, le ruote e i cerchi maggiorati e con un cuore dai pistoni roboanti. Certo se avessero la possibilità di provarci avremo dei ”cinquecentisti da formula ”assominicar”.

Del resto abbiamo il kartodromo della Palomba per provarci e a una trentina di chilometri l’autodromo del levante di Binetto(Bari) lungo la statale 96.

Per curiosi e appassionati l’appuntamento è il 13 novembre per la 3^ prova del campionato, con le prove libere e di verifica sportiva fissate a partire dalle 12.00 di sabato 12 .

Sul sito dell’autodromo sono riportate tutte le informazioni del caso e la classifica dei piloti, oltre ai recapiti del club di appassionati e degli organizzatori.

Le assominicar hanno una peculiarità che le distingue dalle piccole utilitarie di tutti i giorni, sia per la ”robustezza” e la ”potenza” della cilindrata che per gli accorgimenti tecnici e di sicurezza richiesti per guidare quei piccoli mostri di meccanica e di carrozzeria. Il resto è tutta adrenalina…

Matera potrebbe ospitare un raduno delle piccole 500 che hanno innestato una marcia superiore. Giriamo la proposta agli appassionati locali, a cominciare da Domenico Bruno, perchè si attrezzino.

licciulli