Un pezzo der ”core de Roma” in via delle Beccherie a Matera nella bottega dell’artigiano Marco Daddiego, giallorosso da sempre, che ha realizzato un bel busto dell’ottavo re dell’Urbe Francesco Totti che i fans sfegatati chiamano ”Er Pupone”.

Marco non si schernisce e commenta :”… Quando lo vedo non posso che pensare che siamo forti, quando lui è in campo. Ha 40 anni ma segna come quando ne aveva 20…Non mi capacito che un giorno dovrà smettere, per fare – chessò- il dirigente e lo scopritore di talenti. Ce ne fossero altri come lui’‘.

Sogni ed entusiasmo a occhi aperti …sognando un goal, come ripete la ”Notte italiana” di Gianna Nannini o come commenta su wattsapp Nanni Veglia, altro amico sfegatato, con un ” daje, dajee e dajee”.

Per tutti c’è ” Roma Capoccia” di Antonello Venditti, inno giallorosso, di un altra stagione quando in campo o in panchina c’erano altri campioni. Ma ora c’è Totti e non ci sono sfottò, libri sulle barzellette a fini solidali, o spot da lotteria che tengano.

Il campione del ”Noantri” ha un posto fisso nella bottega di Mario e guarda dritto all’Olimpico per una veronica, un cucchiaio o una inzuccata. Forza Roma, Forza Lupi…so finiti i tempi cupi?

totti-2