Quante volte abbiamo sentito da amici, parenti o letto di storie di persone in difficoltà,che attendono un segno di solidarietà o della Provvidenza per avere una vita normale se potessero ricevere un organo nuovo in sostituzione di quello malato. Tante. Ma egoismo, disinformazione, prevenzione, modelli culturali impediscono di guardare per tempo a quanti, senza dimenticare le loro famiglie, vivono nella precarietà e nella sofferenza. L’azione dell’Aido, presente un po’ ovunque, e l’iniziativa che Rapolla (POtenza) terrà il 7 e l’8 luglio alla presenza del presidente nazionale Flavia Petrin,è l’occasione per aprire alla solidarietà e alla informazione. Puo’ accadere quando una persona cara muore o se dovesse toccare a noi stessi e lo si puo’ fare compilando un modulo dell’Aido o dichiarando le proprie volontà anche con la trascrizione sulla carta di identità. Ma si possono donare anche i tessuti. E per saperne di più tra le tante smanettate perditempo fatene una sul sito dell’Aido o raggiungete il centro più vicino per farlo. E se siete donatori di sangue avete un motivo in più per farlo. Passaparola…

A.I.D.O. ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA DONAZIONE DI ORGANI TESSUTI E CELLULE-
Gruppo Comunale AIDO “Giuseppe CRINGOLI” – Rapolla

Sarà presente la presidente nazionale Flavia Petrin alle Giornate A.I.D.O. 2018 in programma a Rapolla il 7 e 8 luglio prossimi.
“ La donazione, esempio di cultura e di solidarietà”: è questo il concetto alla base delle decennali attività della Associazione che in Basilicata conta un numero sempre crescente di aderenti. E proprio a Rapolla opera una delle comunità più attive sotto l’aspetto umanitario.
Alle ore 18:30 di sabato 7 luglio, nella palestra delle Scuole Medie si aprirà il convegno con la Presidente nazionale Petrin, introdotto dal saluto del sindaco di Rapolla, Biagio Cristofaro. Seguiranno gli interventi di Biagio Cringoli Consigliere Nazionale A.I.D.O., di Georges ALMAZ, Vice Presidente Regionale, di Donato RAPONE, Presidente Provinciale di Potenza. Porterà il proprio contributo al convegno mons. Ciro Fanelli, Vescovo della Diocesi di Melfi – Rapolla – Venosa. I lavori saranno coordinati da Armando Lostaglio, giornalista e attivista AIDO.
L’evento ha come obiettivo la divulgazione della cultura della donazione, soprattutto fra le nuove generazioni. Anche in questa ottica si inserisce la giornata di domenica 8 luglio, con la XII edizione della Marcia per la Vita, che porterà, come in passato, oltre un centinaio di iscritti e famiglie alla sommità del monte Vulture: obiettivo è il rispetto per l’ambiente, e per questa montagna particolarmente, colma di storia e natura.
Partenza da Rapolla alle ore 8:00 e salita a piedi per il sentiero di Fontana dei Preti, per poi raggiungere la sommità del Vulture intorno alle ore 12:00, dove è previsto il lancio della mongolfiera e dei palloncini augurali, la preghiera Aido e in chiusura la Santa Messa.