L’associazione Onlus IL CICLAMINO -Associazione di cicloambientalisti- FIAB Matera ha organizzato per domenica 28 maggio “BIMBIMBICI” , una iniziativa che ha lo scopo di sottolineare come una mobilità alternativa ed ecocompatibile, soprattutto in Città, è possibile e realizzabile.

Il raduno è previsto a Piazza Matteotti alle 9,00
La partenza alle 9:30
L’arrivo, sempre a Piazza Matteotti, alle 12,00

BIMBIMBICI è alla sua diciottesima edizione nazionale (la nona a Matera) ed è un’iniziativa promossa dalla FIAB Onlus -Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

Nell’occasione centinaia di città italiane si mobilitano per stimolare ed educare i giovani cittadini all’uso della bicicletta come mezzo di spostamento quotidiano.

L’iniziativa si propone come occasione di festa e di riappropriazione della propria città, troppo spesso preda del traffico caotico e inquinante, ma anche come un momento di rilancio degli spazi della socialità urbana.

La bicicletta è sinonimo di salute, un simbolo di ecocompatibilità, il contrario della frenesia della vita urbana e all’inquinamento grazie all’assenza di emissioni velenose per l’aria ed è anche il primo mezzo di locomozione che ogni bambino riceve nella propria vita.

Ed è proprio da questo inizio “infantile” che si riparte idealmente con l’auspicio che l’iniziativa non si esaurisca nella sola manifestazione di domenica,  ma costituisca stimolo per i genitori ad accompagnare i propri figli a scuola a piedi o in bicicletta.

I promotori dell’iniziativa sottolineano, infatti come: “La nostra associazione è attiva nel presentare all’Amministrazione progetti di educazione alla mobilità sostenibile e nel promuovere i cosiddetti percorsi Pedibus e Bicibus.”

Progetti che, viene ricordato: “possono essere inseriti nei piani formativi scolastici” con “le Scuole e i genitori” che diventano i veri “protagonisti di tali iniziative”.

L’associazione  “è disponibile a dare suggerimenti ed il necessario supporto a chiunque abbia voglia di prendere parte a tali progetti.”

Bimbimbici è patrocinata dal Comune di Matera.