La richiesta, argomenti a parte, riguarda sempre lo stesso tema : la trasparenza e un corretto rapporto con la città e con il consiglio comunale. Il nodo resta e i risultati ”negativi” per la città si vedono e si sentono eccome. Non si può continuae a far finta di nulla e alcuni consiglieri comunali tornano a chiedere che di argomenti come elezioni dei nuovi vertici nel cda della Fondazione regionalizzata”Matera-Basilicata”, ufficio di presidenza del consiglio comunale e nuova giunta siano trattati all’insegna della trasparenza. Quando? Materdomini, Manicone, D’Andrea, Buccico e Sansone chiedono che se ne discuta nel prossimo consiglio comunale. Non sappiam se sarà possibile. Si tratta di argomenti, fatta eccezione per la formazione della nuova giunta, presentati da parlamentari, consiglieri regionali e comunali presso altre sedi istituzionali (Procura della Repubblica, Corte dei Conti, consiglio regionale e Prefettura) e sui quali si chiede trasparenza. Le perplessità restano e ci sono tutte. Gli appelli a fare sistema e a guardare avanti, ma senza riacquistare ”fiducia” nei confronti di cittadini dopo le polemiche e le delusioni dell’ultimo triennio. La scoppola elettorale e il fallimento del governissimo avrebbe dovuto consigliare una inversione di rotta. E invece si preferisce far finta di nulla. La gente, quella onesta, stanca di ipocrisie e strategie elettorali, non ha l’anello al naso. E quando i nodi vengono al pettine (calvizie a parte) non si può fare finta di nulla.
LA RICHIESTA DEI CONSIGLIERI COMUNALI
I consiglieri comunali Antonio Materdomini, Francesco Paolo Manicone, Marco D’Andrea, RoccoBuccico, Antonio Sansone e altri -hanno inviato al sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri e al presidente del Consiglio Comunale di Matera, Angelo Tortorelli e ala segretaria generale, Angela Ettore, una richiesta URGENTE di discussione di tre punti all’ordine del giorno per il prossimo Consiglio Comunale
La richiesta di inserimento, motivata con il prossimo avvicinarsi dell’appuntamento Matera 2019 e che l’amministrazione deve rispondere immediatamente alle istanze dei cittadinie e del consiglio comunale, riguarda i seguenti punti: 1- Mancato rispetto da mesi dell’art. 6 comma 5 del regolamento del consiglio comunale che testualmente recita quanto segue: “Deve essere garantita la rappresentanza della minoranza nell’ufficio di Presidenza”.
2- Alla luce di quanto riportato agli articoli 15 e 17 dello Statuto della Fondazione Matera-Basilicata 2019 che non consentirebbero di conferire le cariche di Presidente e Vice Presidente della stessa ai consiglieri comunali Salvatore Adduce e Angelo Tortorelli perchè in contrasto con quanto previsto dall’art 7 comma 1 del c.d. Decreto “Severino (D.Lgs. n. 8 aprile 2013 n.. 39 che stabilisce l’inconferibilità a consiglieri comunali (di Comuni con più di 15 mila abitanti) di incarichi di amministratore di “ente di diritto privato in controllo pubblico di livello regionale come la Fondazione Matera-Basilicata 2019.
3- Ormai da mesi l’attività amministrativa del Comune di Matera è segnata dalla mancanza di due assessorati importantissimi, in questo periodo e precisamente di quello ai Lavori Pubblci e al Turismo.