In prima pagina per la cronaca giudiziaria e per la questione morale? La Basilicata che ha tante potenzialità e, purtroppo, tanti problemi di sopravvivenza da affrontare come l’emigrazione dei giovani, lo spopolamento delle aree interne, la tutela dell’ambiente e del territorio, dovrebbe essere nella ribalta nazionale per altro. E a farsi interprete di questa esigenza è il giovane sindaco di Bernalda, Domenico Raffaele Tataranno, eletto alla guida della lista “Bernalda e Metaponto al Centro”. Vorrebbe lavorare nel segno del blu dei nostri mari e dei nostri cieli, con il colore di quella bandiera che garrisce a Metaponto dove insegnò Pitagora e da dove insieme a Policoro, Nova Siri e, auspichiamo, insieme alle altre marine della costa jonica, può nascere un progetto comune di valorizzazione territoriale. E’ la Basilicata che deve venir fuori, per il riscatto-come scrive Tataranno- di tutto il popolo lucano

LA NOTA DEL PRIMO CITTADINO

Da sindaco, da medico, ma soprattutto da lucano che ci crede ancora, *non sopporto* vedere la Basilicata in prima pagina per notizie come questa. Sono avvilito, triste ed amareggiato se penso a quante occasioni questa magnifica terra abbia perso nel corso degli ultimi 20-30 anni. Ritengo inopportuno entrare nel merito *di* una vicenda che non conosco e considero necessario attendere ulteriori sviluppi prima di formulare giudizi. Naturalmente, come tutti, mi aspetto che venga fatta chiarezza, così come a questo punto mi aspetto una riscossa politica che guardi al futuro e impari dagli errori del passato.
In questo clima non mi rassegno e guardo con speranza alle prossime elezioni regionali che rappresentano un’opportunità imperdibile di *riscatto* per *tutto* il popolo lucano.

D.R.T.