Eliminati dubbi e illazioni su presenza e ruolo di Salvo Nastasi a Matera che, come avevamo ampiamente commentato e analizzato in altro servizio, svolgerà un ruolo di collegamento, monitoraggio e verifica per il Governo su quanto si sta facendo e si farà per Matera 2019. Del resto il Governo, che ha sempre ribadito di volere investire sul progetto, doveva uscire dalla situazione di attesa per aiutare in concreto la ” Capitale europea della cultura” sia per quanto riguarda la oggettiva carenza infrastrutturale e dei servizi (più volte denunciate dal sindaco De Ruggieri, da forze imprenditoriali e sindacali) e sia per dare uno scossone alla Fondazione ” Matera -Basilicata 2019” finita nelle sabbie mobili delle polemiche e della gestione politica di basso cabotaggio, anche in relazione alle inevitabili fibrillazioni per una campagna elettorale in corso da troppo tempo. L’incontro con la giunta comunale è servito, come da comunicato allegato, a focalizzare priorità e percorsi sulle cose da fare. Per l’ufficiale di collegamento Nastasi il compito da intervenire con decisione e laddove occorre con il bisturi…Del resto distratti e insofferenti, abituati a tenere il piede in più scarpe, devono farsene una ragione. Nastasi è un mastino e mette naso, orecchie e mani ovunque. Leggete la sua biografia e i risultati raggiunti e i maneggioni della politica avranno di che lamentarsi. La pacchia è finita…

DE RUGGIERI: ELIMINATE ILLAZIONI SU SALVO NASTASI

“L’incontro con Salvo Nastasi ha sciolto ogni dubbio e eliminato illazioni che serpeggiano in città”. Così il sindaco Raffaello de Ruggieri ha commentato l’esito dell’incontro che si è svolto oggi al Comune.

“Nastasi ha dichiarato di essere venuto, a nome del Governo nazionale, quale collaboratore del Comune di Matera e della Fondazione Matera-Basilicata 2019.

Questo – prosegue il sindaco – è stato lo spirito che ha segnato una vera e propria sessione di lavoro con il dr. Nastasi, il quale ha voluto conoscere lo stato dei tempi e delle azioni degli interventi programmati dal Comune di Matera, ricevendo una chiara smentita delle voci esterne che denunciavano inerzie e divisioni comunali, neutralizzanti ogni iniziativa. Nastasi ha preso atto, di contro, del registrato livello di armonia dell’attuale governo cittadino, che garantirà la puntuale ultimazione dei lavori in atto.

Alla riunione hanno partecipato oltre al sindaco a alla giunta, il Presidente del consiglio comunale Angelo Tortorelli, il Presidente del gruppo consiliare del Pd Salvatore Adduce, il segretario generale Mariella Ettorre e lo staff del sindaco.

Nell’ampia discussione – aggiunge il sindaco – sono state chiarite alcune questioni pregiudiziali come la dimensione della struttura comunale, l’utilizzo delle risorse già disponibili e la individuazione dei progetti ritenuti strategici e indispensabili per il 2019.

Sono state anche messe in evidenza le criticità delle comunicazioni ferroviarie con Matera e le questioni relative a ciò che potrà essere realizzato per il 2019, con particolare riferimento ai collegamenti Fal e con l’aeroporto di Bari.

In questa atmosfera di positiva collaborazione, in cui il dr. Nastasi si è posto come interlocutore autorevole di collegamento del Comune di Matera con il Governo nazionale, sono stati anche individuati percorsi di necessaria intesa fra le Regioni Basilicata e Puglia e con la Provincia di Matera.

Al termine della riunione, chiusa con la soddisfazione di tutti, sono stati già programmati incontri operativi a Roma con i Ministeri competenti, anche in vista del ruolo che la città dovrà esprimere dopo il 2019 in relazione al riconoscimento certo di riferimento nel settore della innovazione e della ricerca.

Si è trattato – conclude il sindaco – di un positivo momento di lavoro comune, anche in vista dei flussi finanziari e delle necessarie accellerazioni delle procedure utili a rafforzare le funzioni logistiche della città.

Nastasi ha infine confermato che garantirà la sua costante presenza a Matera per aggiornare costantemente il Presidente del Consiglio Gentiloni e tutti i Ministri interessati sullo stato delle iniziative per Matera 2019”.

Matera, 11 luglio 2017