Non si può restare inerti di fronte all’insoddisfazione manifestata dai liberi professionisti che accusano l’amministrazione regionale di essere pressoché inadempiente nel facilitare soprattutto i giovani che desiderano avviare, gestire e far crescere la propria attività”.

Lo afferma in una nota il candidato alla Camera per Fdi Pasquale Di Lorenzo che continua: “la politica della sinistra, che sino ad ora ha scarsamente operato per far rimanere nella propria regione i tanti, veri cervelli lucani che in Italia e all’estero occupano oggi anche posti di grande rilievo,dovrebbe essere grata a quei giovani professionisti che fanno di tutto per cercare di far crescere la propria terra attraverso conoscenze e professionalità acquisite. Sarà compito del nuovo governo trovare forme di penalizzazione per quelle amministrazioni regionali, come la nostra, che invece di aiutare almeno a far conoscere bandi europei, nazionali e regionali, sceglie di tenere nascosta la notizia o riservarla a pochi intimi, preferendo esprimersi in forme di assistenzialismo appartenenti ad un passato che nei prossimi giorni cancelleremo definitivamente. I giovani professionisti lucani hanno tutto il diritto di lavorare nella loro Basilicata. “

“E proprio il tema del lavoro-conclude il candidato Pasquale Di Lorenzo– è in cima agli obiettivi di Fratelli d’Italia con un’attenzione particolare per il Sud” .