martedì 10 luglio – IRSINA

STAGIONE ESTIVA TEATRI UNITI DI BASILICATA

 

Martedì 10 luglio ad Irsina (chiostro dell’ex convento di San Francesco, ingresso ore 20.45 – sipario ore 21.30), Peppe Servillo inaugura la nuova stagione estiva di Teatri Uniti di Basilicata,  con il progetto “Presentimento”.

 

Un percorso di riletture del repertorio classico napoletano con la fondamentale collaborazione del Solis String Quartet, ripreso anche in un album omonimo, da poco uscito per la iCompany. “Presentimento” pochi anni di distanza dall’uscita di “Spassiunatamente”, che aveva visto per la prima volta Peppe Servillo ed i Solis String Quartet affrontare con dovuto rispetto capolavori della canzone classica napoletana.

La voce della Piccola Orchestra Avion Travel fornisce la sua interpretazione sempre più teatralmente scarnificata all’andamento cameristico garantito dai violini di Vincenzo Di Donna e Luigi De Maio, la viola di Gerardo Morrone, il cello e la chitarra di Antonio Di Francia. Il canzoniere è pregiato: si va dalla “Palomma” di Armando Gill alla “Tarantella segreta” di Raffaele Viviani, dal capolavoro di E.A. Mario che presta il titolo al disco all’ironia di “M’aggia cura’” e l’onomatopeico richiamo di “Scalinatella”.

Così si inaugura la stagione estiva di Teatri Uniti di Basilicata: un mese di spettacoli dal 10 luglio al 10 agosto, itineranti tra i borghi suggestivi della regione. Le prossime tappe di Presentimento saranno a Pisticci l’11 luglio, aVaglio il 24 luglio e a Grumento il 25 luglio. L’intero programma sarà presentato in conferenza stampa il 10 luglio ad Irsina prima dello spettacolo alle ore 19 nell’ex convento di San Francesco.

«Quella del presentire – racconta Servillo- è spesso la condizione degli artisti, dei narratori, come dei poeti autori di queste canzoni che nei loro versi presentono e annunciano segreti, presenze, tradimenti, ciò che di nuovo potrebbe accadere o si vorrebbe accadesse, e lo fanno con parole che sembrano mai udite come fossero i veggenti, gli indovini della nostra vita sentimentale. La musica aggiunge senso e la parola precisa col riso e col pianto, le orchestrazioni inscenano un improvviso teatrale come se la vicenda nascesse ora col canto e annunciasse il paradiso tra sonno e veglia. Insistiamo nel ricongiungere tessere alla nostra stanza napoletana che a volte gode di una vista bellissima».

ORARIO PER TUTTI GLI SPETTACOLI: Ingresso ore 20:45; Sipario ore 21.30

BIGLIETTI
Spettacolo PRESENTIMENTO

In prevendita risparmi 3 euro sino a 5 giorni prima dello spettacolo:
Intero 20 / ridotto 15/ TUB Young 8 euro. 

Botteghino: Intero 23 / ridotto 18/ TUB Young 8 euro;

In caso di mancata partecipazione è garantita la sostituzione del biglietto per uno spettacolo a scelta della rassegna in corso: bisogna presentare il biglietto entro e non oltre tre giorni dalla data dello spettacolo.

Biglietteria Onlinehttp://www.infotickets.it/ Tel. 0971.274704

Info http://teatriunitidibasilicata.com/ Irsina Cartolibreria Prisma corso Musacchio, 49 – Tel: 0835.629385 – dal lunedì pomeriggio al sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 17.00 alle 20.00; 

—-

Mila Uffici Stampa per Teatri Uniti di Basilicata
Alessandra Montemurro +39 328.951.85.32
Michela Ventrella +39 349.52.60.370

 

BIO

PEPPE SERVILLO
Debutta nella musica con gli Avion Travel nel 1980. La sua storia coincide in gran parte con quella del suo gruppo che, in circa trent’anni di lavoro, ha pubblicato numerosi album conquistando importanti riconoscimenti. Nel 1998 con gli Avion Travel partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Dormi e sogna, vincendo il premio della critica e il premio della giuria di qualità come miglior musica e miglior arrangiamento. Nel 2000 il gruppo vince a Sanremo con il branoSentimento oltre ad aggiudicarsi il premio della giuria di qualità per la musica e l’arrangiamento. Inizia nel 2003 una proficua collaborazione artistica con due musicisti argentini, Javier Girotto e Natalio Mangalavite che si concreta negli anni a seguire nella realizzazione di due album. Nel 2007 esce l’album degli Avion Travel Danson Metropoli – Canzoni di Paolo Conte vincitore di un disco d’oro. Nel 2010 vengono presentati al Festival di Venezia due film nei quali Peppe è presente in veste d’interprete: Into paradiso di Paola Randi e Passione di John Turturro. Lo stesso anno collabora come attore in teatro col fratello Toni allo spettacolo Sconcerto.

Nel 2011, accompagnato dall’orchestra Roma Sinfonietta, è voce recitante dell’Histoire du soldat di Igor Stravinskij della quale cura anche l’adattamento in napoletano. Lo spettacolo viene rappresentato in numerose città italiane fra le quali Napoli al Teatro San Carlo. Nel mese di ottobre 2012 esce l’album Peppe Servillo & Solis String Quartet “Spassiunatamente” omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana. Nel 2013 è in tournée teatrale assieme al fratello Toni con la commedia di Eduardo De Filippo “Le voci di dentro”. Vince lo stesso anno come migliore attore non protagonista per il succitato spettacolo, il premio “Le maschere del teatro italiano” ed il premio “Ubu”. Nel 2014, oltre a continuare la propria attività di cantante ed attore teatrale, partecipa nel ruolo di Ciro Serracane al film dei fratelli Manetti “Song ‘e Napule” vincitore di numerosi premi quali David di Donatello, Nastro D’argento, Globo d’oro, ecc. Nel 2015 è di nuovo a teatro con il fratello Toni ed il quartetto d’archi Solis String Quartet con lo spettacolo “La parola canta”, un concerto, un reading, un recital che celebra Napoli attraverso poesia e canzone.

SOLIS STRING QUARTET
Vincenzo Di Donna – Violino
Gerardo Morrone – Viola
Luigi De Maio – Violino
Antonio Di Francia – Violoncello

Stile, talento e gusto artistico sono gli ingredienti che hanno reso il Solis String Quartet un progetto musicale dal respiro internazionale. Il Solis nasce dall’incontro magico in terra napoletana di 4 compositori e arrangiatori: Vincenzo Di Donna (Violino), Gerardo Morrone (Viola), Luigi De Maio (Violino) e Antonio Di Francia (Cello). La loro proposta artistica contraddistinta fin dagli esordi (era il 1991) da una sapiente originalità in grado di mescolare jazz, world music, pop e musica contemporanea, una dote che, unita alla tecnica appresa negli anni del conservatorio di San Pietro a Maiella, li ha portati a collaborare con nomi illustri della scena internazionale. Tra questi spiccano Dulce Pontes, Andrea Vollenweider, Pat Metheney, Richard Galliano, Jimmy Cliff, Maria Joao, Omar Sosa, Hevia e Noa: ed è proprio il sodalizio con l’artista israeliana a portare il Solis ad intraprendere un tour europeo e a registrare, in Israele, un doppio album e DVD a nome “Noa & Solis” dal titolo LIVE in ISRAEL. Ma non mancano anche collaborazioni con i protagonisti della musica italiana come Claudio Baglioni, Ligabue, Gianna Nannini, Negramaro, Elisa, Adriano Celentano, Eugenio Finardi, Edoardo Bennato, Daniele Silvestri, Michele Zarrillo, Peppe Servillo, Rossana Casale, Riccardo Sinigallia, Ornella Vanoni, Paola Turci, Premiata Forneria Marconi, Raf, Ivana Spagna, Simona Molinari, Max Pezzali, Avion Travel, 99Posse solo per citarne alcuni. Tra i tantissimi eventi vale la pena ricordare: il Pavarotti&Friends del 1996, in compagnia di Edoardo Bennato, le due partecipazioni in gara al Festival di Sanremo, in coppia prima con Elisa nell’edizione del 2001 e successivamente nel 2006 con Noa e Carlo Fava, ed ancora, come ospiti sempre al Festival nel 2010 del giovanissimo talento Marco Mengoni, nella serata Sanremese dedicata ai duetti con un arrangiamento per solo quartetto del brano “Credimi ancora” e nel 2012 sempre come ospiti, questa volta del cantautore milanese Eugenio Finardi nella 62 edizione del Festival della Canzone Italiana. Sodalizi d’eccellenza sono quelli con la rockstar italiana Gianna Nannini nei tour del 2004 e 2007 rispettivamente “Perle European Tour” e “Grazie European Tour”, e quello con la band Salentina dei Negramaro, con i quali il Solis String Quartet collabora alla realizzazione dell’album “La finestra” e partecipa come ospite al concerto evento tenuto dai Negramaro allo  stadio San Siro davanti a più di 50.000 persone nel Maggio nel 2008.
La discografia del gruppo ha all’attivo quattro episodi: “Metrò” del 2001 (BMG) e “Promenade” del 2006 (EDEL), mentre nel novembre 2009 pubblica con la Universal l’album dal titolo “R.Evolution” e nel 2013 è la volta di “4or Solis”, cd completamente in acustico. “R.Evolution” nasce dall’ idea del Solis di raccontare brani ed autori della musica italiana attraverso una lettura assolutamente creativa ed inedita. Nel disco troviamo quindici compagni di viaggio, da Jovanotti a Zucchero, dai Negramaro a Gaetano Curreri, e poi Carmen Consoli, Franco Battiato, Ivano Fossati, Gianna Nannini. progetto discografico dal titolo “Spassiunatamente” (BIDERI/SELF) del 2012, che sta per sinceramente, all’impronta, senza infingimenti, qualcosa che si fa per urgenza, dichiarandosi con “passione”, in collaborazione con PEPPE SERVILLO. Spassiunatamente è un omaggio alla cultura e alla canzone d’autore Napoletana, una rilettura raffinata, e al contempo popolare, di brani classici che vanno da Raffaele Viviani a Libero Bovio, da E. A. Mario fino a Renato Carosone.