Che scorra sangue montese nelle vene di Mike Pompeo alla guida della Cia per il mandato del neopresidente degli Stati Uniti, Donald Trump? Può essere, tant’è che la nota famiglia montese di musicisti, cantanti, direttori d’orchestra di Cosimo Pompeo, incuriosita da una nomima di importanza mondiale…, si è già messa all’opera attivando non solo la chiave di Sol ma anche quelle che potrebbero girare nella toppa della parentela o nelle abitazioni della folta comunità montese. di Patterson. ” Certo – aggiunge Giovanni- che in famiglia ha numerosi contatti internazionali, per l’attività professionale e didattica che svolge in campo musicale- la possibilità che Mike Pompeo, nato negli Stati Uniti, abbia origini italiane e probabilmente montesi ci sono tutte.dsc_0073 Occorre scavare nell’albero genealogico e qualcosa verrà fuori. Il passaparola, facebook a parte, serve eccome e poi, come ripete sempre mio padre, una mano può darcela San Rocco, protettore di Montescaglioso. Nel caso che la ricerca vada a buon fine ci organizziamo, con il sindaco Vincenzo Zito e la comunità locale, per invitare l’illustre concittadino e la sua famiglia”. Poi da cosa nasce cosa e,chissà, anche il presidente Donald Trump potrebbe essere tra gli invitati. Ma prima occorre trovare l’anello di congiunzione. Occorre la musica giusta. Magari le celeberrime ” Rapsodia in blu”, ”Summertime”, ”Porgy and Bess” di George Gershwin, che trascorse gli ultimi anni della sua in California, dove è nato Mike Pompeo.Un personaggio tutto d’un pezzo per le sue posizioni oltranziste, ma che potrebbe sciogliersi sulle note immortabili del grande pianista, compositore e direttore d’orchestra. Vai Giovanni, prepara lo spartito..