Lunedì 30 aprile, alle ore 19,30, al Cinema Piccolo di Matera sarà proiettato un film sulla Resistenza dal titolo ” Terra Bruciata!” del regista Luca Gianfrancesco che sarà presente e animerà il dibattito che  seguirà la visione del film.

All’iniziativa ha aderito anche l’ANPI materana che ha invitato tutti i suoi iscritti a partecipare.

Il film-documentario  racconta della durissima repressione nazista nel casertano dopo l’8 settembre e la reazione spontanea dei cittadini che segnò di fatto la nascita della “Resistenza”in Italia.

Esso si occupa di una storia poco raccontata, sovrastata dal mito della Resistenza al nazifascismo in grandi città come Roma, Napoli e Milano e in generale nel Centro – Nord del paese, mentre tante pagine di quel riscatto del Paese furono scritte proprio al Sud.

“Terra bruciata!” alternando testimonianze dei sopravvissuti ad immagini di repertorio, racconti degli storici e ricostruzioni in chiave fiction – fa luce su una parte del passato italiano colpevolmente ignorata dai più.

Si racconta della rappresaglia nazista a seguito all’armistizio dell’8 settembre del 1943, contro le popolazioni di piccoli centri come Cave di Conca della Campania, Tora, Piccilli, Riardo.  Al centro del film, l’eccidio di 19 civili a opera di una pattuglia di militari tedeschi (ma furono 752 i morti totali e 21 mila i deportati).  Il film, distribuito da Istituto Luce Cinecittà,è nei cinema dal 23 aprile, dopo essere stato proiettato in anteprima a Roma, al Cinema Farnese, alla presenza dell’ambasciatrice tedesca Susanne Wassum-Rainer.