Sarà uno spettacolo “tributo” per una delle voci che, di fatto, non se n’è mai andata. Maria Callas non ha bisogno di commenti ma solo di essere ascoltata e riascoltata come merita.

A quasi quarant’anni dalla sua morte “Matera in Musica” dedica uno spettacolo-tributo al soprano più famoso del ventesimo secolo. Giovedì 30 marzo (ingresso ore 20.30 – start ore 21.00), all’Auditorium Gervasio di Matera sul palco ci sarà Damiana Mizzi, un giovane soprano già impostosi all’attenzione nazionale esibendosi con direttori del calibro di Riccardo Muti e Bruno Campanella, che avrà come fido compagno di palcoscenico il baritono coreano Leon Kim.

Non un tradizionale recital lirico, ma una indimenticabile serata in cui sarà tratteggiato un intenso ritratto della “Artista Maria Callas”, soprano acclamato sui palcoscenici dei più importanti teatri di tutto il mondo, Leonard Bernstein la definì «senza alcun dubbio, la più grande cantante drammatica del nostro tempo», ma anche della “Donna Maria Callas”, protagonista di una esistenza tribolata, tanto che il grande direttore Carlo Maria Giulini arrivò a dire «non so bene chi sia la Callas. Penso che neanche lei lo sapesse bene»…

I due canteranno popolarissimi brani da famose opere liriche: da “Le Nozze di Figaro di Mozart “Giunse alfin il momento, deh vieni, non tardar”, dalla “Carmen” di Bizet “C’est des contrebandiers, Je dis que rien ne m’épouvante” e “Votre Toast – canzone del Toreador”, dal “MacBeth” di Verdi “Perfidi… Pietà, rispetto, amore” e dalla “Traviata” di Verdi “Di Provenza il mare, il suol”.

Saranno accompagnati dall’Orchestra ICO “Magna Grecia”, diretta nell’occasione dal giapponese Itoh Sho, il vincitore del primo Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota” dell’ICO “Magna Grecia”.

Nella serata saranno eseguiti anche alcuni brani orchestrali: la ouverture de “Le Nozze di Figaro” di Mozart, il Preludio del terzo atto de “La Traviata” di Verdi, la ouverture de “Il barbiere di Siviglia” di Rossini, il Preludio al primo atto della “Carmen” di Bizet e la Sinfonia de “La forza del destino” di Verdi.

 

In questa magica serata il “narratore” sarà Tito Schipa Jr: figlio del famoso tenore, è cantautore, compositore, regista, attore e produttore, un artista poliedrico che ha anche curato la regia di questo spettacolo.

Tra un brano e l’altro “narrerà” da par suo il “Mito di Maria Callas”, ovvero la tribolata vita della donna e dell’artista: avvalendosi anche di numerosi contributi audio e video, sottolineerà i momenti salienti della carriera artistica e dell’esistenza della più famosa cantante lirica del Novecento, quella Maria Callas che ebbe onori e gloria in tutti i teatri del mondo, ma, allo stesso, morì a soli 54 anni senza aver mai avuto l’amore e la famiglia anelati.

Continua il progetto innovativo dell’ICO “Magna Grecia” che in questa rassegna concertistica vede presentare anche una “etichetta” del territorio, in questo concerto “Baruch”, un elegante vino Doc Matera Primitivo dell’Azienda Agricola Masseria Cardillo di Bernalda; si vuole così colpire non solo i cinque sensi dello spettatore, ma anche il sesto senso dell’emozione: questa è la “Stagione dei sei Sensi”!

Info e costi:

“Il Mito Maria Callas”, concerto-spettacolo della stagione XV “Matera in Musica” 2016-2017 di Festival Duni e ICO “Magna Grecia”, si terrà giovedì 30 marzo (ingresso ore 20.30 – start ore 21.00), all’Auditorium Gervasio di Matera.

Biglietti a € 15 al botteghino, + € 1 di eventuale prevendita: per info e prevendita rivolgersi a Matera direttamente presso Orchestra della Magna Grecia, in via De Viti De Marco n. 13 (tel. 0835.1973420 – info.ensemblegabrieli@gmail.com) o presso la Cartolibreria Montemurro, in via delle Beccherie n.69 (0835.333411), o sul web su www.biglietto.it.

 

È confermata anche quest’anno la partnership culturale e sociale di Ubi Banca Carime, che rinsalda il suo sostegno convinto per corroborare sul territorio la funzione di una economia integrata al fine di garantire responsabilmente un’alta qualità della vita; main sponsor sono Grieco Collezioni Uomo Donna Matera, BAWER, EcoWash, Italcementi Group e Concessionaria Peugeot Lions Service a Matera. Partner istituzionali sono Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Comune di Matera, Regione Basilicata, UNESCO, FESR Basilicata, Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Partner tecnico è Provinciali Service audio video luci.