Giovedì, 9 novembre, alle ore 18,30 a Matera- negli ipogei de La Lopa di Antonella Passione (Via Bruno Buozzi,13), andrà in scena una conversazione che si annuncia particolarmente interessante tra Filippo Radogna (scrittore e giornalista) e Riccardo Riccardi.

“Aspettando il 2019” si ingannerà il tempo chiacchierando di “Racconti fantastici e no su Matera, tra passato e futuro”.

Questa la traccia lungo cui si snoderà il colloquio con Filippo Radogna, valente scrittore di fantascienza e che ha dato da poco alle stampe il suo ultimo libro: “L’enigma di Pitagora ed altre storie“.

Una antologia, con prefazione di Donato Altomare e postfazione di Giovanni De Matteo, contenente diciassette racconti visionari che narrano di mondi sospesi tra passato e futuro, ipertecnologia e mistero. Con una ambientazione tutta lucana, negli scenari dei millenari Rioni Sassi, l’ altopiano delle Murge e le rive dello Jonio, mare che evoca l’antica mitologia. Una originale chiave di lettura di questo territorio sembra molto apprezzata dalla comunità del fandom fantascientifico che ha portato lo scorso anno l’autore materano a vincere il Premio Italia con il racconto fanta-noir “L’enigma di Pitagora”, che dà il titolo alla raccolta.