In numerosi centri -non solo a Matera- si moltiplicano le iniziative del periodo natalizio, in primis le rappresentazioni con figuranti della natalità. Come da comunicato che segue, una specifica interpretazione dell’evento, avrà luogo anche a Montalbano Jonico su imput dell’amministrazione cittadina e la fattiva collaborazione delle associazioni locali.

Ecco il testo che da conto dell’evento:

Nei giorni 20 e 30 dicembre 2017 nel Borgo Antico di Montalbano Jonico ( ingresso Porta del Castello o Arco dell’Orologio ) l’Amministrazione Comunale di Montalbano Jonico Assessorato alla Cultura, con la collaborazione della Biblioteca Comunale Rondinelli, della Proloco, dell’associazione OIKOS e della Protezione Civile, oltre che di tanti singoli cittadini, presenta il Presepe Vivente 2017 in una forma rinnovata e innovativa già sperimentata con successo lo scorso anno.

Verrà proposta la rappresentazione di quell’antico mondo simbolico che va oltre il tradizionale racconto della nascita di Gesù di Nazareth e che si estende all’intera vicenda umana attraverso una ricerca antropologica, filologica e fortemente ancorata alle tradizioni del territorio.

La rappresentazione è realizzata da un gruppo di donne e uomini che vivono il contesto comunitario e che costituisce l’elemento caratterizzante di questa narrazione rispetto a quella presente in altri presepi.

Si tratta dunque di una vera operazione culturale, poiché la cultura non è concepibile senza il riferimento ad un luogo e ad un tempo e va contestualizzata.

La partecipazione delle persone, che rappresentano i personaggi, è di natura spontanea e la realtà dei loro racconti è vera ricerca di una memoria smarrita.

La finalità del progetto, scevro da perfezionismi teatrali, è di coinvolgere tutti nella memoria demoetnoantropologica.

I partecipanti, infatti, raccontano un territorio, offrendo cultura, ovvero creandola, tentando di conservarla e di renderla fruibile.”