Nuovo appuntamento  di “Contaminazioni Letterarie” la rassegna letteraria organizzata dall’associazione “Culture in Movimento” di Miglionico che sta registrando successi sia in termini di partecipazione per ogni suo appuntamento e sia per l’autorevolezza letteraria degli autori che si alternano sul palco dell’auditorio del Castello del Malconsiglio.

Sabato 26 Maggio alle ore 19 tocchera’ allo scrittore ravennate Paolo Casadio presentare il suo ultimo libro “Il bambino del treno” edito da Piemme, un romanzo di grande umanità che non mancherà di conquistare il cuore dei lettori.

Il romanzo racconta la storia di una famiglia ambientata tra la prima e la seconda guerra mondiale in un paesino degli Appennini toscani, e’ un romanzo drammatico ma allo stesso tempo trasmette l’emotività delle sensazioni vissute nel particolare periodo storico in cui è ambientato. Ogni pagina del libro trasmette umanità e sentimenti così delicati da contrastare con gli eventi drammatici legati all’avvento del nazismo e Casadio con una scrittura elegante e delicata racconta, alla fine, che un bambino può essere più uomo di chiunque altro.

Aprirà l’incontro la presidente dell’associazione Graziana Ventura. Mentre, a discuterne con l’autore, saranno: la responsabile del settore letterario Marzia Dalessandro e la consigliera del Centro Studi Carlo Levi di Matera Maria Antonietta Cancellaro.

Infine, la poetessa Nunzia Dimarsico leggera’ alcuni stralci attorno a cui il pubblico avrà modo di sviluppare le sue riflessioni.

Per la prima volta l’appuntamento letterario di “Culture in Movimento” e’ inserito nella rassegna nazionale “Il maggio dei libri – Leggere fa crescere 2018 – Partecipiamo anche noi” avendo aderito al “Centro per il libro e la lettura” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo”.

Anche in questa occasione non mancherà il supporto della storica Libreria dell’Arco di Matera.