Spettacolo bagnato, anche troppo…per cui a causa della pioggia intensa e durata fino a tarda sera di domenica scorsa,  lo spettacolo “DeclinAmore. La Margherita e l’Amore” in programma a Miglionico è stato rinviato a lunedì 27 agosto, ore 22:00, nella Corte del Castello del Malconsiglio. In caso di condizioni meteorologiche nuovamente avverse l’evento si terrà nell’Auditorium del Castello del Malconsiglio.

Dopo il lungo viaggio “ da Teverò a Teverò “, tocca ad un altro un viaggio in canto, tango, musica “fiavole”e parole, far conoscere le declinazioni dell’amore.

Sfoglieremo -scrive l’artista Anna Terlimbacco – insieme i petali della Margherita dell’amore per scoprire cosa raccontano di colori e profumi su un sentimento che non ha età e lo faremo a ritmo di swing,tra i colori della bossa nova,a passo di tango, e tanto altro ancora ripartendo da Teverò,dove scorre il fiume Liber ai piedi del Mon Man, passando per la Valle Senza Tempo , li tra le stanze di Palazzo Mainato fino ad approdare su quella sottile linea di confine dove tra ordire , tramare,orlare e merlettare, il filare è l’azione principale. Andremo a curiosare tra gli amori delle protagoniste delle mie “fiavole”, storie di ieri, di oggi, storie di vita di vissuti lontani ma anche tanto vicini. Le storie degli altri, ma anche un po’ le nostre storie, o parte della nostra esperienza. Amori reali, possibili, tormentati, sofferti. Si esibiranno con me Vito Galante (pianoforte), Matteo Ruggiero ( chitarra), Roberto Chietera (percussioni) e il maestro di tango Franco Aresta,.
Ingresso libero.
Accanto alla Margherita non mancheranno la rosa e le sue spine …
Ringrazio sin da ora per il rilievo che vorrete dare all’evento e con l’auspicio che possiate partecipare allo spettacolo, resto a disposizione per eventuali chiarimenti o approfondimenti.”

Estratto biografia Anna Terlimbacco

Anna Terlimbacco, nata nel 1980 è sempre stata affascinata dalla musica, dal ballo, dalla danza, dal canto, passioni che ha perseguito anche durante gli studi universitari. Dopo la laurea in scienze della comunicazione (con la cattedra di storia della radio e della televisione) consegue la laurea in discipline musicali in conservatorio,scuola di jazz. Approfondisce lo studio della voce, delle risonanze ossee, senza perdere di vista il tema dell’educazione musicale e senza trascurare lo studio della comunicazione.

Ideatrice e protagonista di spettacoli che portano in scena e fanno dialogare voce, canto, ballo musica, disegno, parole.

Durante gli studi in conservatorio è una delle voci dell’orchestra laboratorio del conservatorio di Frosinone.

Tra gli spettacoli portati in scena , di cui è ideatrice e protagonista, e che puntano a far dialogare voce, canto, ballo musica, disegno, parole compaiono:
”Nello scrigno” , “RojoXtet racconta tra crinolino,lino e…”, “Tra ribalta e retroscena”.Nel 2012 è protagonista di “Da Teverò a Teverò” insieme ai Tango Sonos .Collabora per un breve periodo con il settimanale lucano “Controsenso” Esordisce come autrice nel 2010 con “Nel diario di Elamef”, edito da Statale 11, con la quale pubblica anche “ La ragazza di Teverò” .
Con Caosfera Edizioni pubblica nel 2012 “La Principessa dalle scarpe di carta”, e in seguito le sue due “fiavole”, “L’invenzione dell’amore proibito”, e “Il filo invisibile e il petalo smarrito”.
Nell’edizione 2013 del Premio Torre d’Argento , Cirigliano 6 Agosto 2013, si esibisce in un numero di tango in onore di Miguel Angel Zotto.