Venerdì 13 0ttobre presento il mio libro “LUOGO DEL SIGILLO” presso la cara LIBRERIA DELL’ARCO, in Via delle Beccherie, a MATERA. E’ il solo appuntamento lucano. Si terrà un dialogo col prof. FRANCO VITELLI dell’ Università di Bari, studioso instancabile, redattore di Forum Italicum.
E’ una presentazione importante per me. Così la sto vivendo. Il prof. Vitelli è una figura paterna, uno studioso serio. E’ andato a fondo in tanti autori, ma indimenticabili i due prestigiosi volumi dedicati a Leonardo Sinisgalli.
Vorrei ci foste. Penso anche al tepore di una libreria a me cara, in questi giorni di primo freddo. Grazie.”

E’ con questo post sul suo profilo facebook che Alfonso Guida annuncia la presentazione ai lettori materani del suo ultimo lavoro “Luogo del sigillo” (Edito da Fallone Editore – nella collana Il drago verde – edizione: giugno 2017 – pagine: 104) che, per l’appunto, verrà presentato venerdì prossimo –alle 18,30- nella libreria che da poco è stata costretta a traslocare,  dalla vecchia storica sede di Piazzetta Pascoli alla nuova di Via delle Beccheria (dietro la vecchia Upim).

E’ un invito che sollecitiamo ad accogliere questo di Alfonso, sicuri che non rimarrete delusi dallo spessore e dalla profondità dell’esperienza. Un invito che noi da questo blog amplifichiamo con piacere.

Un libro cardine dell’esperienza poetica di Alfonso Guida -si legge nella recensione del suo editore-  una vera e propria discesa agli inferi, paragonabile a Il Battello ebbro di Rimbaud, per il temperamento poetico disperato eppure controllato, e alla collezione dei morti dell’Antologia di Spoon River, per la sequenza dei ritratti umanissimi e tragici delle persone conosciute nell’ospedale psichiatrico. Un compendio di poesia altissima che si legge quasi come un romanzo.”

Alfonso Guida (1973) vive a San Mauro Forte.

Legato alle figure di Beppe Salvia, Dario Bellezza, Amelia Rosselli e Paul Celan, suoi testi sono apparsi, tra le altre, sulle riviste Poesia e Forum Italicum.

Premi: Dario Bellezza per l’opera prima con la raccolta Il sogno, la follia, l’altra morte (1998); Montale con la plaquette Le spoglie divise [15 stanze per Rocco Scotellaro] (2002).

Pubblicazioni: per i tipi di Poiesis Il dono dell’occhio (2011) e Irpinia (2012); Ad ogni passo del sempre (Aragno, 2013); L’acqua al cervello è una foglia (LietoColle, 2014); Poesie per Tiziana (Il Ponte del Sale, 2015).

Varie le plaquette: Via Crucis, Note di terapia, Nous ne sommes pas les derniers.