Dal 10 dicembre 2017 partirà ufficialmente il calendario di eventi del Quartiere Ri-luce, il progetto di rigenerazione urbana realizzato dalle Associazioni Il Quartiere si Muove e Casa Netural e inserito nel calendario di eventi “La Città che partecipa” promossi e sostenuti dal Comune di Matera.

Si crea, si costruisce, si festeggia insieme per disegnare nuove forme di relazioni di prossimità e nuovi usi dello spazio urbano, favorendo una riqualificazione più profonda, di tipo culturale e
sociale, in grado di autorigenerarsi.

Quest’anno nuove luminarie sono state realizzate; nuovi spazi saranno illuminati e recuperati; il primo parco giochi del quartiere sarà inaugurato.

Grazie ad un articolato programma di attività partecipate e di eventi aperti al pubblico, il progetto mira a dare nuova centralità al quartiere San Pardo nella vita culturale della città, rendendolo un territorio “vivo”, a misura sia per i cittadini che per i turisti, per grandi e piccini.

Il progetto prevede una celebrazione condivisa del Natale, con “Il Quartiere Ri-Luce 2017 – Natale a San Pardo” il quartiere sarà la casa di ognuno, da decorare e rendere accogliente,
e in cui si festeggerà.

Decine di cittadini hanno partecipato (dal mese di ottobre) ai laboratori di autocostruzione delle luminarie, prodotte da bottiglie in PET riutilizzate al fine di “vestire a festa” gli spazi esterni pubblici, mentre nonni e genitori parteciperanno (nella settimana dall’ 11 al 16 dicembre) alla riqualificazione di uno spazio verde da donare ai bambini come dono natalizio collettivo e primo parco giochi del quartiere.

Il Quartiere RiLuce è diventato un evento lungo più di un mese : dal 10 dicembre 2017 al 13 gennaio 2018, con un ampio programma di laboratori, attività culturali, di promozione e animazione territoriale, tra tradizione e innovazione per riscoprire uno spirito natalizio con una dimensione collettiva più forte e con una vocazione alla città più grande.

Ecco alcuni degli eventi previsti:
– il 10 dicembre si svolgerà nel quartiere la cerimonia ufficiale di accensione delle luminarie e del presepe;
– il 16 dicembre sarà invece la volta dell’inaugurazione ufficiale del parco giochi realizzato dai cittadini come dono ai bambini della città ;
– il 22 dicembre si snoderà tra le strade di San Pardo la tradizionale processione di Natale che si concluderà con la pettolata in allegria.

Sono previste anche performance artistiche, spettacoli teatrali, gruppi di lettura animata e laboratori creativi sulla realizzazione della calza della befana.

Le luminarie saranno installate nelle seguenti vie: via Galileo Galilei, via Tommaso Campanella, via Leonardo da Vinci; e nelle due aree verdi di ingresso al quartiere: quella sita in via Nazionale e quella sita in via San Pardo.

L’ arch. Francesco Farella è il curatore del progetto di realizzazione delle luminarie.

Le luminarie sono 100, sono state utilizzate in totale 7000 bottiglie in PET e coinvolti nella costruzione gli abitanti di San Pardo, le classi del Liceo Artistico “Carlo Levi”, i gruppi scout CNGEI, gli insegnanti e gli alunni del 6° Istituto Comprensivo “D. Bramante”, oltre che numerosi cittadini.

Il parco giochi, in via Campanella, sarà co-progettato e autocostruito con i cittadini, guidati da Andrea Paoletti e l’ Ass. Agrinetural.

Per restare aggiornati sulle attività è possibile seguire la pagina FB , o cercare le locandine e le cartoline distribuite in città.