Il presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo, ha chiesto al ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, di stanziare ulteriori risorse finanziarie per la Zona Franca Urbana di Matera.

Il successo ottenuto dal bando per la Zona Franca Urbana di Matera, che destina a imprese e professionisti 6,4 milioni di euro per agevolazioni fiscali e contributive a valere sull’avviso 2018, dimostra la bontà di una misura che viene incontro alle esigenze di un sistema imprenditoriale fatto in larghissima parte di micro e piccole imprese”.

Per questo motivo De Salvo ha portato all’attenzione del ministro l’opportunità di ottenere ulteriori risorse anche per le altre annualità, mediante un apposito stanziamento a opera del Ministero dello Sviluppo Economico.

Riteniamo, infatti – ha scritto il presidente di Confapi Matera nella nota inviata al ministro Di Maio e per conoscenza al direttore generale degli Incentivi alle imprese, Carlo Sappino – che la leva fiscale sia uno strumento molto più utile di altre forme di incentivazione per le imprese, strumento di cui il tessuto imprenditoriale di Matera ha particolarmente bisogno oggi e maggiormente ne avrà dopo il 2019 se, come è presumibile, gli effetti positivi del titolo di capitale europea della cultura si dimostreranno effimeri e transeunti, anziché stabili e strutturali”.

L’opportunità concessa alle piccole e micro imprese localizzate nella ZFU di Matera ha riscosso un enorme interesse sia nel sistema imprenditoriale della città che nei professionisti ammessi alle agevolazioni. La fruizione del beneficio sarà possibile già dal mese di giugno, non appena l’Agenzia delle Entrate avrà diffuso i codici di compensazione.