Da oltre 20 anni sulla breccia, impegnate in un lavoro di ricerca e di interpretativo che fa delle splendide e armoniose voci delle Faraulla una valida testimonianza della cultura murgiana e meridionale. Abbiamo ascoltato in altre occasioni lo splendido quartetto, composto da Gabriella Schiavone, Teresa Vallarella, Mariastella Schiavone, Loredana Savino, che ha conquistato appassionati di diverse fasce di età. Ascoltarle significa andare indietro nella memoria e nelle tradizioni di un vasto comprensorio che attraversa due regioni, Puglia e Basilicata, e si proietta sulle altre sponde del Mediterraneo. Curiosi? Non vi resta che seguire il loro concerto domani, venerdì 10 novembre in Casa Cava, per la XXX edizione del Gezziamoci, il jazz festival di Basilicata organizzato dall’Onyx jazz club

 

IL CONCERTO

Ogni Male Fore” è il titolo del progetto del quartetto vocale barese Faraualla e rappresenta un ideale percorso nell’affascinante territorio della medicina popolare pugliese. Le formule di guarigione univano gli aspetti più pagani della cultura popolare ad una fervida religiosità, la pratica magica o taumaturgica ad una medicina legata alla reale conoscenza delle erbe curative in una unione che non risultava mai essere forzata. Il materiale relativo a questa ricerca è difficile da recuperare, in quanto nascosto in una parte della memoria popolare misteriosa e accessibile solo a pochi prescelti.
In ogni brano le formule rivivono nel canto e nel suono delle Faraualla, in un ideale percorso verso la guarigione fisica e spirituale.
Il quartetto vocale FARAUALLA è nato nel 1995. Dopo aver approfondito singolarmente lo studio e la pratica della vocalità in ambiti musicali differenti, le quattro cantanti hanno trovato un interesse comune nella ricerca sull’uso della voce come “strumento”, attraverso la pratica della polifonia e la conoscenza delle espressioni vocali di diverse etnie e di periodi storici differenti.
Gli esiti di questo lavoro si ritrovano nel repertorio faraualla, nelle composizioni originali come nei brani tradizionali.