Tricolori , note musicale e un’opera che a Matera il 25 e 26 aprile potranno apprezzare grandi e piccini. Una parodia mozartiana, musicata dal ”musicattore” Luigi Maio per celebrare la ” festa della Liberazione” con l’opera ”Un piccolo flauto magico” , programmata in due concerti domani sera, alle 20.30, presso l’auditorium ” Raffaele Gervasio” e il giorno dopo, alle 10.15, per gli allievi delle scuole cittadine. Sul palco si esibiranno il musicattore Luigi Maio e la Fondazione ” Orchestra Lucana” diretta da maestro Nicola Ventrella. ” L’iniziativa – ha detto nel corso della conferenza stampa il presidente della Fondazione Orchestra Lucana, Francesco Lisanti- lega lo spirito di libertà del nostro Paese, con le tante pagine di storia scritte durante la lotta di Liberazione, all’aspirazione umana alla libertà e alla conoscenze descritta nel Flauto Magico di Wolfgang Amadeus Mozart”.

Concetto ripreso dal vicesindaco Nicola Trombetta che ha parlato di ”tassello di libertà” e con Mozart ”primo libero professionista del passato” e di un esempio concreto di come avvicinare i giovani al teatro. Scuola e giovani professionisti , quelli formatisi e che continuano a formarsi nei due Conservatori musicali di Potenza e Matera, ai quali ha fatto riferimento il maestro Vincenzo Perrone ideatore e direttore artistico del progetto ” Matera Opera….a scuola”. E la Fondazione ” Orchestra Lucana delle province di Matera e Potenza, che ha festeggiato i 30 anni, è un valido esempio sul territorio di aggregazione e coinvolgimento di musicisti locali. Sostenerne l’opera è un segno di attenzione…anche sul piano occupazionale . Un disegno lungimirante che merita risorse e programmi anche in vista di Matera 2019. Giriamo la richiesta alla politica perchè non resti insensibile. Ma ricordiamo – come hanno commentato i prof Franco Lisanti e Vincenzo Perrone- la richiesta lanciata nel 2010 dalla Fondazione per dotare la città di un teatro per Matera 2019 , tema di strettissima attualità sul quale la città aspetta e spera….Le due date del 25 aprile, patrocinata dall’Associazione Mozart Italia, si svolgeranno con l’apporto di Prefettura, Comune e Provincia di Matera, quest’ultima rappresentata nel corso della conferenza stampa dall’avv. Rosina d’Onofrio. C’è attesa e tanta curiosità per i due eventi che vedranno protagonista Luigi Maio, il cui cognome ormai…viene rafforzato da un ”Di” di stampo napoletano, che lo collega a un noto leader pentastellato. Teatrino della politica? Sempre teatro è…. Ma per il vulcanico ed eclettico ambasciatore dell’Unicef e della Fondazione Igor Stravinsky di Ginevra conta il pubblico e i giovani, in particolare, che possono essere avviati con sapienza e intuizione alle grandi opere. Nel corso del ”Piccolo Flauto Magico” Luigi Maio vestirà i buffi panni di un attore contemporaneo di Mozart- Karl Gieseke- lo strampalato protagonista dell’edizione ”riveduta e scorretta” del capolavoro musicale, nel quale il personaggio fa valere i diritti a esprimere in libertà la parodia dell’opera. Il resto lo lasciamo alla vostra immaginazione e ai vostri commenti, dopo che avrete assistito all’opera, oltre che alla direzione di Nicola Ventrella, ottimo direttore della Fondazione Orchestra Lucana della Provincia di Metera e Potenza. I programmi della istituzione musicale non si fermano qui e il presidente Franco Lisanti accenna a una iniziativa legata al grande compositore Nino Rota e a una rassegna sui solisti lucani da fare in ottobre. Spartito aperto…