Professionalità, pazienza e un progetto dai contenuti qualitativi davvero esemplari alla fine premiano e per Matera, proiettata all’appuntamento di capitale europea della cultura del 2019 e si spera oltre quella data, è un risultato davvero di pregio quello raggiunto dai soci del Fondo internazionale per la fotografia video e comunicazione ( Fiof).

La mostra di lavori allestita negli ambienti dell’ex ospedale San Rocco sono la conferma che uno scatto, supportato da un costante lavoro di ricerca, alla fine fa apre a un mondo vicino nelle sensibilità e nelle storie più di quanto immaginiamo. E la scommessa su un concetto e su un progetto che intende ”la fotografia come sviluppo della cultura contemporanea” è stata ampiamente vinta,anche per la cura degli allestimenti e della comunicazione.

Social, mail e un ”magazine” dal formato insolito (ma da conservare anche per la foto poster a colori sui rioni Sassi) sono un invito che desta interesse sul lavoro realizzato da Antonio Gibotta, Roberto Colacioppo, Antonio Di Cecco, Danilo Balducci, Carla Cantore, Diego Pizi, Michele Abriola, Gianvito De Novellis, Giuseppe Savino e Antonello Di Gennaro referente Cna fotografia e Fiof Basilicata.

E’ senz’altro un risultato di pregio che, auspichiamo, porti Matera e la Basilicata a investire in questo settore, fuori dalle logiche di mediocrità clientelare che hanno contrassegnato il settore della fotografia e della video comunicazione. Quando Antonello, insieme ad altri soci, ci aveva accennato due anni fa quello che ”comunque” – aldilà dell’interesse e del sostegno isituzionale o degli enti locali- intendevano fare con un progetto nel solco della cultura contemporanea, eravamo sicuri che sarebbero andati a colpi di ”click”.

 

LFIOF 2017 MATERA 2019

Ancora una tappa del R-evolution Photo Festival promosso dal FIOF in collaborazione con il CNA.

LA FOTOGRAFIA  COME SVILUPPO DELLA CULURA CONTEMPORANEA

 

Sarà inaugurata domenica 1 ottobre alle ore 18.30 la mostra fotografica promossa da CNA Comunicazione e dal Fondo internazionale per la fotografia dal titolo “FIOF 2017  MATERA 2019, LA FOTOGRAFIA COME SVILUPPO DELLA CULTURA CONTEMPORANEA”, allestita a Matera presso l’ex Ospedale di San Rocco in Piazza San Giovanni .

All’inaugurazione saranno presenti: Ruggero Di Benedetto - Presidente FIOF, Bruno Paolicelli – Presidente CNA Comunicazione, Antonello Di Gennaro referente FIOF Basilicata e CNA Fotografi Basilicata.

Interverranno gli autori Roberto Colaccioppo che ci parlerà di ”Il reportage – dal racconto al sociale”, a seguire Antonio Gibotta con il suo ”Il giovane reporter”

Inaugurazione mostre degli autori: Michele Abriola, Danilo Balducci, Carla Cantore, Roberto Colacioppo, Gianvito De Novellis, Antonio Di Cecco, Antonello Di Gennaro, Antonio Gibotta, Diego Pizi, Giuseppe Savino.

Afferma Antonello Di Gennaro, referente CNA fotografia e FIOF Basilicata,  di  una cooperazione tra diverse realtà che dialogano tra di loro in maniera sinergica, creando un dinamismo culturale che porta a far risaltare l’identità culturale dei luoghi, a valorizzare e divulgare la memoria storica, attraverso la rivisitazione, attualizzando la cultura visiva, appartenente allo studio etno – demo – antropologico delle società del mediterraneo e dell’intero continente europeo, attraverso una fotografia moderna, innovativa, attuale e contemporanea. Tale incontro, conclude Di Gennaro,  favorisce la creatività, in quanto il far intervenire artisti locali e europei sviluppa uno scambio tra le realtà culturali locali portando a sviluppare progetti che alimentano e agevolano la promozione del dialogo interculturale e dell’inclusione sociale.

La mostra fotografica, dichiara Bruno Paolicelli Presidente di CNA Comunicazione Basilicata,  vuole essere l’inizio di un percorso di crescita professionale e culturale al quale la CNA ha deciso di dedicare molta attenzione. Gli associati dell’Unione Comunicazione sono fiduciosi che le aspettative riposte in questo nuovo corso si dimostrino alla fine serie e concrete e tali da innescare un processo di sviluppo per  le proprie realtà aziendali.

La mostra resterà aperta dal 01 al 10 ottobre 2017

Orari: 10.00 > 13,00 – 17.00 > 20.00

per maggior informazioni:segreteria@fiof.it www.fiof.it https://revolution.fiof.it

 

 

 

 

 

 

 

FIOF 2017 MATERA 2019

E’ una cooperazione tra diverse realtà che dialogano tra di loro in maniera sinergica, creando un dinamismo culturale che porta a far risaltare l’identità culturale dei luoghi, a valorizzare e divulgare la memoria storica, attraverso la rivisitazione, attualizzando la cultura visiva, appartenente allo studio etno-demo-antropologico delle società del mediterraneo e dell’intero continente europeo, attraverso una fotografia moderna, innovativa, attuale e contemporanea. Tale incontro favorisce la creatività, perché far intervenire artisti locali e europei sviluppa uno scambio tra le realtà culturali locali portando a sviluppare progetti che alimentano e agevolano la promozione del dialogo interculturale e l’inclusione sociale.

“SOLO CHI SCRIVE CON LE IMMAGINI PUO’ RACCONTARE”

In un’ epoca in cui l’immagine seduce, a volte, più della parola, la proposta di un progetto di cultura fotografica può giocare un ruolo significativo nella strategia della comunicazione e rivelarsi particolarmente adatta a “narrare” un territorio, un evento, una emergenza, una problematica sociale, politica, che appartiene al passato, al presente e parteciperà alla evoluzione dell’uomo. La fotografia prima ancora di essere una tecnica, un’arte rivelatrice della sensibilità del fotografo che scruta, analizza e restituisce attraverso le immagini. Utilizzando il suo linguaggio e come tale, godendo della più ampia autonomia comunicativa, l’immagine è caratterizzata da leggi grammaticali e sintattiche proprie, diverse rispetto ad altri media espressivi: essa può esercitare un fascino ed una suggestione particolare. Questa consapevolezza, oggi, ha un nome: storytelling. Un tale strumento, oltre ad avere una intrinseca valenza estetica, contempla e descrive una natura incantevole, è di sicuro impatto, sia su chi già conosce che sul potenziale visitatore. Nel primo caso, queste immagini possono rivelare aspetti che un’osservazione distratta non è riuscita a cogliere, acuire il senso di appartenenza, sensibilizzare alla cura, alla conservazione delle risorse presenti nonché a stimolare evocazioni interiori che evocano ricordi. L’obiettivo è quello di sollecitare un’azione progettuale capace di promuovere un patrimonio paesaggistico, storico, artistico, sociale che aspetta solo di essere scoperto e adeguatamente valorizzato. Tutto questo rappresenta la sfida degli uomini che con tenacia, passione e professionalità porteranno questi tipi di eventi alla loro concreta realizzazione, perché amanti del loro territorio di appartenenza.

Antonello DI GENNARO

Professional photographer

Responsabile CNA Fotografia

Responsabile FIOF Basilicata

 

 

 

Fondo Internazionale per la Fotografia Video e Comunicazione

 

 

Chi Siamo

FIOF Fondo Internazionale per la Fotografia, è realtà dal 2004. Una rete di professionisti sorta per sostenere i fotografi e i videomaker nel loro lavoro. Ci distinguiamo per una nutrita e costante attività formativa e informativa, per la portata di eventi unici e innovativi e per il rilascio delle qualifiche QIP (qualified italian Photographer) e QIV (qualified italian videomaker) riconosciute da tutte le associazioni di categoria.

Numeri

Attualmente la nostra associazione conta

 oltre 7800 iscritti

 489 RELATORI da ogni parte del mondo ( Italia, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Austria, Belgio, Olanda, Repubblica Ceca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Russia, Stati Uniti, Canada, Messico, Cuba, Argentina, Peru’, Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Cina)

 276 SEMINARI PROFESSIONALI E WORKSHOP REALIZZATI in Italia e all’ estero

 630 MOSTRE FOTOGRAFICHE REALIZZATE realizzate in Italia 4 collettive realizzate in Cina

 3.000 partecipanti all’ anno per gli Awards, i contest fotografici e video

 380 fotografi che hanno conseguito la qualificazion QIP (Qualified Italian Photographer)

 06 fotografi qualificati Master Qip Master Qualified Italian Photographer

 3560 fotografi che hanno partecipato alla selezione per la QUALIFICA QIP.

 18 responsabili regionali

 63 cataloghi pubblicati

 

 

Fondo Internazionale per la Fotografia Video e Comunicazione

 

Supporters

 AIF – Associazione Italiana Foto e Digital Imaging;

 CNA, Confcommercio;

 Confartigianato Fotografi;

 Ascofoto;

 Fotonews

 Comune di Orvieto

Premi isitituiti

Grazie al prestigio ottenuto in oltre dieci anni di vita, Fiof ha istituito alcuni fra i premi più ambiti del settore:

  • Premio per la migliore Campagna Pubblicitaria Fotografica
  • Book prize (premio al miglior libro fotografico)
  • FIIPA Professional Photography Awards
  • Wedding contest
  • Movie Awards
  • Best Company (miglior azienda)
  • Best Teaser (migliore tesi su progetto fotografico)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fondo Internazionale per la Fotografia Video e Comunicazione

 

Progetti

Crediamo nell’originalità e nell’innovazione, per questo motivo in questi anni abbiamo realizzato numerosi progetti, nazionali ed internazionali, che ci hanno permesso di portare a casa risultati concreti.

 

Internazionalizzazione

Da sei anni teniamo rapporti con CPA, la più importante associazione di fotografia Cinese, e per tre anni Fiof è stato presente al Festival di Lishui. A Novembre 2014 alcuni dei nostri soci hanno esposto una selezione delle loro opere migliori nell’ambito della stessa manifestazione, ottenendo ottimi risultati: una medaglia d’oro, una medaglia d’argento, due di bronzo e venti menzioni d’onore. Nel corso del 2015, FIOF è stato ambasciatore della Fotografia Italiana in Cina con 45 autori in esposizione nel prestigioso museo di Lishui, un padiglione interamente dedicato alla fotografia, alla cultura e all’enogastronomia Italiana. Ma non è tutto, lo stesso progetto è stato portato qui in Italia nell’ambito delle manifestazioni FIOF in programma.

FIOF oggi ha intrecciato interessanti rapporti con la Russia e con il Giappone.

Dal 20 ottobre al 10 novembre 2016, presente al Photovisa in Russia, nella splendida città di Krasnodar, con 35 ambasciatori della Fotografia italiana. Un successo di grande portata, mai ottenuto nel panorama della fotografia nazionale, che ha portato ad un interessante accordo di interscambio fra Italia e Russia nel 2017.

Il 2017 vedrà ancora una volta FIOF Ambasciatore della Fotografia Italiana in Cina, eccellenze della fotografia italiana come Chiara Samugheo, Francesco Cito, Ivo Saglietti, Eolo Perfido, ed ancora 50 autori professionisti, nomi noti della fotografia che hanno ricevuto premi in ambito nazionale ed internazionale.

 

Fondo Internazionale per la Fotografia Video e Comunicazione

 

Fotografia sociale

All’attivo abbiamo anche la creazione di una sezione con cui accarezziamo le tematiche sociali, diretta ad attirare l’attenzione su questioni quali il femminicidio. Nel 2014 ha visto la luce il Dipartimento di fotografia sociale Fiof con cui, ad oggi, abbiamo già realizzato il progetto Bordertown…l’ho uccisa perché l’amavo e che, patrocinato dal Telefono Rosa e dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia, è immediatamente diventato una mostra itinerante, ospitata presso la galleria Heart di Vimercate, ad Adria (Ro) presso il teatro comunale, all’interno della Cappella Santa Maria di Barletta ed ancora, presso il Palazzo dei Sette di Orvieto e a Prato, in una delle splendide sale di via dell’Accademia, nel cuore del centro storico.

Lo stesso progetto è stato l’input per incontri e tavole rotonde, una fra tutte quella organizzata a Pulsano, in Puglia, dall’Associazione Se non ora quando? e che ha visto la partecipazione della Senatrice Josefa Idem.

Nel 2015 FIOF ha realizzato la campagna di sensibilizzazione delle cardiopatie con il Progetto Ciao Cuore in collaborazione con BATCUORE, mostra fotografica e campagna di prevenzione.

Sempre nel 2015 in collaborazione con Unitalsi Nazionale è stato realizzato il progetto DAI colore alla VITA. Dieci fotografi FIOF hanno seguito i Treni Bianchi in partenza da varie Regioni italiane, nel pellegrinaggio verso Lourdes. E’ stato realizzato un reportage fotografico e video che vedrà la realizzazione di un libro i cui proventi saranno devoluti in beneficienza a sostegno dell’ Unitalsi

Nel 2016/2017 due progetti importanti su “La diversità” patrocinato da Amnesty International e “la nuova dipendenza”.

FIOF è promotore con il Mibact di un progetto pilota che partire da marzo 2018, sarà sperimentato nelle scuole di dieci regioni italiane.

 

 

 

 

Fondo Internazionale per la Fotografia Video e Comunicazione

 

 

FIOF tour

Dal 2013 FIOF organizza tour fotografici con la partecipazione di associati alla scoperta di nuovi territori e nuovi linguaggi fotografici. Ad oggi sono state realizzate 3 tappe: India – Cuba – Perù

Che hanno visto rispettivamente la realizzazione di mostre presso le ambasciate di riferimento e libri fotografici.

Il tutto diretto a proseguire l’opera di internazionalizzazione della fotografia italiana, per noi indispensabile per fare di questa arte un linguaggio realmente universale.

 

 

Formazione

Grande attenzione viene anche data ai nuovi talenti, studenti e giovani fotografi non vengono tralasciati dalla grande famiglia Fiof. Numerosi seminari, workshop ed incontri con gli autori vengono realizzati durante l’anno, durante gli eventi che si vanno a realizzare

Eventi

Durante l’interno anno, vengono realizzati eventi regionali tra cui R-evolution Festival Internazionale della Fotografia, diventato negli ultimi anni sempre più importante e diffuso sul territorio nazionale. R-evolution ha visto la sua luce a Barletta nel 2011 fino a diventare evento itinerante, nel 2015 ha visto 4 tappe: Sicilia, Lazio, Puglia, Abruzzo. Nel 2016 R-evolution 8 tappe nazionali: Abruzzo, Lazio, Puglia, Sicilia, Molise, Marche, Umbria, Piemonte. Sulla scia di quanto costruito negli anni il 2017 si è arricchito di nuove tappe, tra cui Basilicata e Toscana.

 

 

 

 

 

Fondo Internazionale per la Fotografia Video e Comunicazione

 

Orvieto capitale della Fotografia

Il nostro fiore all’occhiello è senza ombra di dubbio la Convention annuale di Marzo, tenuta ad Orvieto nelle suggestive location di Palazzo del Popolo, Palazzo dei Sette e Palazzo Coelli, sede quest’ultima della Fondazione della Cassa di Risparmio della città. Si tratta di una full immersion di tre giorni nel mondo della fotografia e della comunicazione. Ospiti d’eccellenza del panorama nazionale ed internazionale, workshop, dibattiti, mostre, installazioni, lectures e dibattiti. Ancora, durante i giorni della Convention sono proclamati i vincitori del prestigioso concorso internazionale FIIPA. Giusto per rendere l’idea, durante l’ultima edizione ci sono pervenute, da tutto il mondo, oltre 15mila immagini.

Il Festival attira non solo soci e fotografi nazionali ed internazionali, ma anche appassionati e studenti dell’Accademia di Belle Arti, dello Ied e degli istituti professionali. Per fare alcuni nomi, hanno partecipato al nostro appuntamento personaggi del calibro di Gianni Berengo Gardin, Roberto Koch, direttore di Contrasto, Mosè Franchi, Fausto Podavini, Valerio Bispuri, Francesc Cito, Maurizio Galimberti, Ferdinando Scianna, Elliott Erwitt, Sebastiao Salgado, Franco Fontana, Letizia Battaglia, Nino Migliori, Frank Kapa e tanti altri nomi illustri del panorama nazionale ed internazionale

FIOF nella figura del Presidente Ruggiero Di Benedetto, ha ricevuto per tre anni consecutivi la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per l’opera che il Fondo attua a favore della crescita di prestigio del nostro Paese nel mondo.

Tutto questo è solo una parte di ciò che abbiamo realizzato e abbiamo intenzione di realizzare. Inutile secondo noi riempirvi di racconti su quanto è stato, meglio sarebbe iniziare a seguire da vicino quello che sarà. Riservare sui media il giusto spazio al mondo della fotografia significa porre al centro dell’attenzione una parola che è entrata in disuso ma che a noi piace molto: cultura!