Prima il celeberrimo ” Malato immaginario” , una radiografia sulla salute di una società che non sembra cambiata dalla commedia ideata, interpretata e replicata migliaia di volte da Moliere e poi il recital al pianoforte con il giovane talento locale Leonardo Colafelice, che eseguirà brani tratti dal repertorio dei classici della grande musica. Anche in questo fine settimana il Teatro ” Mercadante” di Altamura si segnala per la qualità e la varietà delle proposte in cartellone. Riflessioni, risate con il teatro di qualità, portato in scena da produzione teatri d Bari(Kismet) e poi le armonie di celebri brani eseguiti al piano da un artista di fama mondiale. Da non perdere….

SABATO 4 MARZO, ORE 21.00
IL MALATO IMMAGINARIO
ovvero Le Moliére imaginaire
Teatri di Bari / Kismet
regia e riscrittura Teresa Ludovico
con Augusto Masiello, Marco Manchisi, Sara Bevilacqua, Ilaria Cangialosi, Paolo Summaria, Michele Cipriani, Daniele Lasorsa, Christian Di Filippo; musiche di Nino Rota
NOTE SULLO SPETTACOLO. Una casa del Sud, in un bianco e nero da pellicola neorealista, con qualche lampo di colore. Una maschera, Pulcinella, espressione di quell’anima popolare, beffarda, liquida che pervade tutta l’opera di Moliére; uno spirito che entra ed esce dai panni di una serva o di un fratello e che continuerà la sua recita anche quando si spegneranno le luci della ribalta. Un malato brontolone accudito da una serva petulante e ficcanaso, insolente e fedele come sapevano essere certe nostre donne, un po’ zie un po’ comari, un po’ tuttofare che governavano casali, masserie o palazzotti di signori o finti signori. Una figlia angelica, una moglie perfida, un fratello consigliere, un giovane innamorato e medici, tanti medici che millantano crediti, maschere farsesche in un mulinello a volte assordante, una danza grottesca di quel quotidiano stretto fra le pareti domestiche dove ogni sussurro si amplifica, dove covano intrighi, dove si fingono finzioni e il malato? Imaginaire…

DOMENICA 5 MARZO, ORE 17.30
RECITAL DI PIANOFORTE DI LEONARDO COLAFELICE

Per la Stagione d’Opera e Concerti è protagonista un virtuoso del pianoforte, Leonardo Colafelice, che suona nella sua Altamura. A 21 anni, ha già chiara fama internazionale, avendo ottenuto premi e riconoscimenti in tutto il mondo. E’ anche il più giovane docente di Conservatorio d’Italia: insegna da due anni a Vibo Valentia.

Per questo concerto nella sua città natale Colafelice ha scelto un affascinante programma dai due volti: classico-romantico nella prima parte e primo-novecentesco nella seconda. Musichedi Beethoven, Mendelsshon, Chopin, Debussy, Stravinskij.
L’intensa Sonata op. 10 n. 1 fu pubblicata nel 1798 dal ventottenne Beethoven. Proprio in omaggio a Beethoven nel 1841 Mendelssohn compose le Variations sérieuses, suo contributo a un album a più mani organizzato al fine di raccogliere fondi per la costruzione di un monumento al grande maestro. L’anno seguente, nel 1842, Chopin scrisse la trascinante Polonaise detta “Eroica”, forse la sua pagina più celebre.
La delicata Suite bergamasque di Debussy, che ha il suo brano più noto nello splenetico Claire de lune, fu pubblicata nel 1905, mentre è nel 1921 che Stravinsky trasse dal suo balletto Petrushka del 1911 questo capolavoro pianistico, dedicandolo ad Artur Rubinstein.

AGENDA / SAVE THE DATE  
Sabato 11 marzo (ore 21.00) e Domenica 12 marzo (ore 17.30 e ore 21.00), per la Stagione di Prosa, è in programma lo spettacolo “E’ successo a teatro” (da Woody Allen) con Giacomo Rizzo. Questo spettacolo sostituisce “Miseria e Nobiltà” di Luigi De Filippo, indisponibile per ragioni di salute.

Teatro Mercadante srl 

www.teatromercadante.com 

Per prenotazioni ed informazioni: Box Office, via dei Mille 159, Altamura – tel. 080.3101222.