A leggere titoli,personaggi e protagonisti l’iniziativa in programma a Matera sabato 16 giugno alle 18.00 presso la Biblioteca provinciale “Tommaso Stigliani’’, promossa da Saverio Castoro, sembra fatta apposta per tirar fuori l’Arca di Noè con il castoro(naturalmente) , le capre e te…parafrasando una nota canzone di Sergio Endrigo. Il simpatico Saverio Castoro,bottegaio del vicinato, dei sapori genuini e della moneta alternativa (gli scec), al mercato di Piccianello per le sue interviste in Bottega ha invitato Luca Pardi e Jacopo Simonetta per presentare il lavoro ‘’Picco per capre’’. Un titolo che è tutto un programma di riflessioni su tutti gli interrogativi del Bel Paese e del Globo Terracqueo, che spaziano dall’attualissimo Che farei se perdessi il lavoro, la casa, i risparmi, o qualunque altra cosa che mi da sicurezza? “ al “Che farei se perdessi il lavoro, la casa, i risparmi, o qualunque altra cosa che mi da sicurezza? “ E potremmo continuare su tutta una variazione, per restare in tema, di interrogativi e belati amletici che ci portano a scantonare lungo i tratturi della Murgia, segnati da Michele….Murgia, che nel suo pamphlet “Cittadini di un mondo scelto” tira fuori l’analisi sul perché e per come L’Europa è finita nella dimensione della gerontologia. E’ invecchiata e a quale futuro di allettamento claudicante l’attende. E allora ‘’Picco per capre’’ (Luce edizioni) serve a Capire come cavarsela nella triplice crisi: economica, energetica ed ecologica. Pardi che è un chimico del Centro nazionale delle ricerche e Simonetta è un esperto di questioni ambientali. Entrambi in un libro che ha tanto sale…da attira le capre (dimenticate Sgarbi per un attimo) per stimolarle a imparare, conoscere, le chiavi di lettura del ‘Chi siamo, dove andiamo e via elencando’’ sulle problematiche di oggi. Né più né meno come ripeteva il buon professor Riccardo Pazzaglia rimestando nel suo ‘’brodo primordiale’’ per descrivere i fatti della Prima Repubblica, quando con Renzo Arbore si andava ‘’Indietro Tutto’’.E il libro? Quello si legge d’un fiato e con una spiegazione e un link per tutti i ‘’perché’’. Se ne avete un altro da chiedere. Fatelo agli autori. Sabato in Biblioteca, anzi in Bottega. Da Saverio…