Foto della memoria di una Matera che non c’è più quando il Gruppo Teatro Matera di Enrico Annecchino aveva realizzato il primo presepe vivente sotto la neve, in vico Solitario, i Sassi davano un effetto presepe sotto la coltre bianca e le famiglie si riunivano in casa a Natale per giocare a tombola.

E’ uno spaccato della mostra che il Matera Museo virtuale della memoria collettiva (Muv), presieduto da Domenico Bennardi, ha organizzato in Casa Cava nell’ambito degli eventi natalizi per cittadini, appassionati, visitatori che quelle immagini le hanno vissute in prima persona, accanto al presepe francescano, modellato in cartapesta, come quello della Società di Mutuo soccorso tra gli operai o delle chiese.

Ma ci sono anche i giovani incuriositi dalla foto di Archivio messe a disposizione da Francesco Masciandaro, Augusto Viggiano, Nicola Laricchia e altri. Alcune fanno davvero tenerezza perchè espressione di un’epoca e di un contesto che legava cittadini al corpo dei vigili urbani, con i doni natalizi all’incrocio di via Lucana-via Ascanio Persio. Amaro Lucano, Panettone Motta, damigiane di vino, pasta e i prodotti della Galbani (oggi finite nelle mani francesi della Danone) con i furgoncini in livrea gialla e verdi.

Solo un campione del ricco patrimonio di foto che il Muv ha proiettato in Casa Cava, senza dimenticare la ”tombola” materana che ha avuto e continuerà ad avere ancora successo. Senz’altro un lavoro interessante da sostenere per non perdere radici e legami con il passato, che attende i contributi di tutti. Potete farlo contattando l’associazione sul web o sui social o presso la sede di via Casalnuovo n.239.

La mostra resterà aperta fino al 21 dicembre.

foto-muv-2-2

 

LA NOTA DIFFUSA DAL MUV PER L’EVENTO

La mostra, organizzata dall’Associazione MUV Matera, rientra nel calendario di Eventi ufficiali natalizi promossi e patrocinati dal Comune di Matera.

Come da tradizione per il MUV, si tratta di una mostra di fotografie antiche sul Natale nella tradizione materana, che mostrano come si viveva il periodo natalizio nei Sassi di Matera, i festeggiamenti in famiglia, la festa dell’immacolata, le storiche nevicate, le tradizioni popolari ma anche alcuni presepi degli anni ’70 e ’80 realizzati nelle chiese di Matera.

Un percorso per immagini scandito da foto d’epoca, da videoproiezioni e da didascalie per rievocare emozioni e avvenimenti del passato. Le foto provengono da archivi storici e da album di famiglia, in particolare dall’Archivio V.Sarra-Bennardi e Archivio Masciandaro, dai fotogografi Augusto Viggiano, Michele Masciandaro, Nicola Laricchia, Cav. Uff. Franco Vitulli e con un dipinto di Maria Paolicelli.

L’evento si svolge seguendo un doppio registro: una parte dell’esposizione si dipana infatti tra le vie del centro cittadino, ospitata all’interno di vetrine di commercianti che si sono offerti come partner dell’iniziativa; una seconda parte sarà stabilmente ubicata presso Casa Cava (via San Pietro Barisano, 47) dal 14 al 21 dicembre 2016.

L’inaugurazione sarà allietata oltre che da un ricco buffet, da canti popolari con il Quartetto lucano e dai racconti di Angelo Sarra sulle tradizioni popolari natalizie legate alla città di Matera.

foto-muv-2-1