Alano da Matera o Alain de Materà ? trattandosi di una figura di filosofo e astronomo materano vissuto durante la presenza francese degli Angioini nel Sud sotto il regno di Carlo I d’Angiò ”Lo Zoppo”. Se ne parlerà durante il percorso storico esperenziale che l’associazione “Giallo Sassi” ha programmato per venerdì 5 gennaio. E un assaggio lo si è avuto nel corso dell’iniziativa “Le Case Ospitanti” con la tappa di Palazzo Bernardini e l’incontro con il celebre studioso, come dimostra la foto che presenta l’articolo. Alano fu docente dell’ Università di Parigi nel 1300 e venne definito ” Dottore universale, profondamente versato in teologia , filosofia e astrologia” , come riporta una breve scheda biografica del 1999 contenuta nella pubblicazione ” Personaggi della storia materana” edito da Altrimedia per i Quaderni della Biblioteca provinciale. ”In quel periodo – continua la scheda- era stata sostenuta l’importanza della scuola astrologica giudiziaria, basata sul principio dell’influenza positiva o negativa degli astri su qualsiasi azione umana. Nei periodi di soggiorno a Matera abitava in una casetta, secondo il cronista del ‘500 Eustachio Verricelli, “posta nella contrada di Lo Lapillo’ tra il castello et il puzzo dove sorge l’acqua della fontana hera la sua vigna con una casuccia di pietre, piccola, mal fatta casa propria di filosofo quale oggidì si chiama la vigna et casa di Alano”. Di Alano e della sua casetta ha scritto anche lo scrittore del ‘500 Giovanni Francesco De Blasiis In essa egli trascorreva intere notti ad osservare il cielo e gli astri con rudimentali strumenti ottici. Di lui secono il Cassaneo, nel libro “Gloria Mundi” è il seguente motto latino, rivolto ai giovani: “Gutta cavat lapidem non bis, sede saepe cadendo, sic tu proficias non bis, sed saepe studendo” che è un invito a raddoppiare impegno e curiosità sulla strada della conoscenza “Goccia scava la pietra, non due volte, ma che cade, in modo da beneficiare non due volte, ma più volte studiato ”. Traduzione letterale ma aperta a tutte le sfumature del sapere. Una strada, trasversale di via Nazionale, tra le vie Salvemini e Di Vittorio, è dedicata ad Alano da Matera.

 

VEN 05/01/2018 – LA MATERA ANGIOINA

Percorso Storico-Esperienziale attraverso luoghi significativi della Matera del ‘300

L’EVENTO: una passeggiata al seguito dell’Astrologo e Filosofo Alano da Matera, alla scoperta dei segni della presenza degli Angioini a Matera e dei nuovi ordini monastici.
Lungo il tragitto, i partecipanti dovranno superare prove di abilità, per poter continuare lungo il loro percorso di conoscenza della città.
DURATA: 2 Ore
TURNI: 2 – max 25 partecipanti per turno
DOVE: Centro Storico
APPUNTAMENTO: c/o Palazzo Bernardini [Mappa: http://bit.ly/MappaPalazzoBernardini]
QUANDO: Venerdì 05 Gennaio
• 1° TURNO: Ore 18:45
• 2° TURNO: Ore 20:45
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: https://goo.gl/forms/4EpGPONy9njN5Xhm2

Natale in Giallo 2017

“Natale in Giallo 2017” è un calendario di Eventi e Percorsi promossi dalla A.P.S. Giallo Sassi in occasione delle Festività Natalizie 2017-2018, nell’ambito del programma “La Città che partecipa”, promosso dal Comune di Matera.

Quattro i percorsi storico-esperienziali di conoscenza della città, che coinvolgeranno i partecipanti con la metodologia dell’apprendere divertendosi, tanto cara all’Associazione Giallo Sassi. Ogni percorso sarà dedicato a un periodo della storia locale: la Civiltà Rupestre, la Matera Normanna, Angioina, fino ad arrivare al tripudio dell’età Barocca.

Per motivi organizzativi, la Festa del Vicinato, prevista per Domenica 7 Gennaio 2018, è stata annullata.
Di seguti i prossimi eventi:

I PROSSIMI EVENTI

 

 

 

VEN 12/01/2017

LA MATERA BAROCCA

Percorso Storico-Esperienziale attraverso luoghi significativi della Matera tra ‘600 e ‘700
INFO E PRENOTAZIONI:
https://goo.gl/forms/EyG86SV6g55vgbVh2