Pedagogista di origini lucane ma emigrato a Torino, “Matteo Miraglia Pedagogista accetturese a Torino. Teorico e sostenitore di una pedagogia popolare” è oggi un libro di Giovanni Caserta   edito da Villani Editore, Potenza 2016 che sarà presentato a Matera presso il Centro Carlo levi, martedì 23 maggio alle ore 18,00.

Modererà l’incontro la giornalista, Rossella  Montemurro .

Questo evento, dedicato alla figura di Matteo Miraglia, è in perfetta continuità con l’ultimo incontro organizzato dal Centro dedicato all’azione educativa di Don Lorenzo Milani, azione indirizzata soprattutto alle classi culturalmente ed economicamente svantaggiate; costituisce inoltre un momento di riflessione sul concetto di “Parola Educante” e sulla necessità oggi di una efficace formazione linguistica e culturale.

Matteo Miraglia, nato ad Accettura nel 1868 e formatosi come maestro elementare nella Scuola Normale di Matera, emigrò a Torino dove ebbe una brillante carriera di dirigente scolastico, operatore culturale, direttore di riviste pedagogiche.

Il libro di Giovanni Caserta ci guida sapientemente alla scoperta di questo personaggio delineandone il profilo umano e professionale, facendoci conoscere un pedagogista che in tutta la sua attività si impegnò avendo un solo obiettivo: quello di diffondere ed estendere la cultura e l’istruzione al ceto popolare, ai poveri  e alle classi meno abbienti.

Tra gli interventi della serata, Carmela Di Perna – Dirigente scolastico Istituto “D. Bramante” e l’autore  Giovanni Caserta e la Presidente Maria Antonietta Cancellaro