E’ stata aperta al pubblico dal 26 febbraio al 26 marzo 2017 e si è conclusa con successo, registrando un grande interesse e profondo coinvolgimento di un pubblico italiano e internazionale, la retrospettiva Made in Usa by Andy Warhol, a cura di Graziano Menolascina e organizzata a Matera dalla Fondazione Sassi, in collaborazione con le gallerie d’arte Formaquattro di Bari e Restelliartco di Roma e la Iemme Edizioni.

Sono stati 3.853 i biglietti staccati in un solo mese di apertura al pubblico, un risultato, che conferma l’interesse che questa proposta culturale ha suscitato sia nei cittadini che nei numerosi turisti che sempre più frequentano Matera. La mostra ha registrato 2.300 visitatori a pagamento, mentre 1.553 sono stati i biglietti gratuiti, omaggi di cui hanno usufruito, per un 45%, le scuole.  Agli alunni di ogni ordine e grado, infatti, per questa prima esposizione, il nuovo consiglio d’amministrazione della Fondazione Sassi aveva riservato condizioni d’ingresso agevolate.

Tutti i visitatori hanno potuto apprezzare le oltre 30 opere esposte grazie alle visite guidate, offerte dalla Fondazione Sassi e effettuate anche in lingua inglese.

Il bilancio di questa prima iniziativa della Fondazione Sassi è assolutamente positivo sia per l’importante risposta positiva della collettività, e in particolare, del mondo della scuola, sia per quanto riguarda i commenti dei visitatori, sia per la costante attenzione dedicata dai media. La mostra commenta il presidente della Fondazione Sassi Vincenzo Santochiricoha ottenuto un successo straordinario, riscuotendo l’apprezzamento di quasi quattromila visitatori. Un pubblico numeroso e internazionale ha affollato le sale della Fondazione Sassi dal primo all’ultimo giorno di esposizione. Il libro delle presenze, i post e i video sui social network hanno registrato l’entusiasmo e l’interesse per le opere di Andy Warhol, per i luoghi espositivi e per l’accoglienza ricevuta. Con la mostra Made in Usa by Andy Warhol abbiamo inaugurato gli spazi espositivi della Fondazione Sassi e il segnale della ripartenza del nostro ente non poteva essere migliore con una esposizione di simile levatura cui ha contribuito uno staff giovane e preparato. Il successo ottenuto ci da il giusto slancio per affrontare un nuovo rilevante appuntamento espositivo che inaugureremo nel prossimo mese di aprile, che incrocerà il tema della memoria e della storia della nostra regione e della nostra città. La Fondazione Sassiconclude il presidente Santochiricoè, e vuole continuare ad essere sempre di più, un luogo vivo, partecipato, aperto, che concorre a vincere la scommessa di fare della cultura il motore della crescita della nostra realtà“.