Una mostra di libri, d’arte, nel tempio dei libri di varie epoche che è la nostra biblioteca’’ Tommaso Stigliani’. Un patrimonio di Matera e del Paese che la lungimiranza degli ‘Amici della Biblioteca’’ e l’apporto dell’Amministrazione provinciale in primis sta portando gradualmente,e con impegno, verso un rilancio e una valorizzazione che le spettano. La mostra “L’ACQUA – Progetto internazionale di Mail Art – Il libro d’artista” di Giuseppe Filardi che si inaugura sabato 13 ottobre rappresenta un ulteriore tassello, interessante, per proseguire in questo percorso che vede al centro il libro e i lettori al centro di un progetto di rete. Perché da cosa nasce cosa e gli spunti per approfondire e fare altro ci sono tutti. Non mancate di visitarla, anche nei prossimi giorni.

COMUNICATO STAMPA

OGGETTO: Inaugurazione mostra “L’ACQUA – Progetto internazionale di Mail Art – Il libro d’artista”. Sabato 13 ottobre 2018 – ore 17,00 – Sala “Laura Battista” Biblioteca “Stigliani” Matera.

La Provincia di Matera e la Biblioteca “Stigliani” di Matera organizzano una mostra permanente di 48 libri d’artista, provenienti dall’Italia e dall’estero, che troverà spazio nei locali della stessa Biblioteca. L’esposizione, dal titolo “L’Acqua” a cura dell’artista Giuseppe Filardi, sarà inaugurata sabato 13 ottobre 2018 – ore 17,00 – nella Sala “Laura Batttista” della Biblioteca “Stigliani”.
All’incontro interverranno il Presidente della Provincia di Matera, Francesco De Giacomo, la delegata alla Cultura della Provincia, Anna Maria Amenta, il dirigente della Attività culturali della Provincia, Enrico L. de Capua, Roberto Cifarelli Assessore alle Attività produttive della Regione Basilicata. L’appuntamento sarà preceduto da una introduzione del curatore della mostra l’artista Giuseppe Filardi e da una presentazione di Angelo Bianco, direttore artistico della Fondazione SoutHeritage per l’arte contemporanea.
“Con questa affascinante mostra di libri d’artista – dichiara il Presidente della Provincia di Matera, Francesco De Giacomo – la Provincia intende offrire al pubblico un evento espositivo di qualità e un omaggio a un’arte finora ingiustamente poco considerata. Sono certo che questa iniziativa culturale appassionerà il pubblico di residenti e i numerosi turisti che visitano la Biblioteca, luogo simbolo della cultura materana. Il binomio cultura/turismo è la carta vincente per una ripresa anche economica del nostro territorio. Occorre incentivare la promozione culturale per creare relazioni sociali vivificanti. Riteniamo che cultura, in particolare la creatività artistica, e quindi la contaminazione tra saperi della nostra contemporaneità, siano vie che uniscono”.
“Se il libro d’artista – afferma Anna Maria Amenta, delegata alla Cultura della Provincia di Matera – per definizione è uno spazio racchiuso in un supporto cartaceo, da arricchire con emozioni, passioni, sensazioni impellenti dell’anima, gioie e dispiaceri, anche la Biblioteca “Stigliani”, che già ospita alcune mostre d’arte permanenti, è sempre più uno spazio aperto che si va arricchendo di cultura e scambi culturali. La Provincia di Matera è orgogliosa di presentare questo viaggio sensoriale all’insegna della bellezza attraverso le opere giunte da tutto il mondo di 48 artisti che, sviluppando il tema dell’acqua, hanno dato testimonianza della propria creatività in piena autonomia, senza subire i condizionamenti dettati dal mercato dell’arte. Sono numerosissimi gli artisti che utilizzano questo mezzo espressivo come autonoma opera d’arte, destinata a modificare e reinterpretare la tradizionale struttura del libro sposandola con le tendenze della pittura e della scultura. La Biblioteca “Stigliani” è lieta di contribuire alla crescita di questo percorso, creando, all’interno del suo prezioso e ricco patrimonio librario, una prospettiva stimolante e multisensoriale, che il libro d’artista riesce a creare, in una città come Matera, nel 2019 Capitale europea della Cultura ma che già da tempo sta attraversando una vita culturale vivace”.

Il Responsabile della Biblioteca “Stigliani”
– dott. Salvatore Incampo –