Festa 2 luglio 2018 ai nastri di partenza con l’annuncio per il tema del carro trionfale e, in attesa di quello che sarà, concittadini e devoti potranno apprezzare quello dei 150° anniversario dell’Unità d’Italia realizzato da Michelangelo Pentasuglia. Per i tutti l’appuntamento è fissato il 14 e 15 ottobre, presso la piazzetta del Carro Trionfale, al rione Piccianello. E a novembre toccherà alle scuole. Poi il manufatto ritornerà al deposito della Soprintendenza per i Beni Paesaggistici e Artistici della Basilicata. Peccato, perchè, con una sistemazione logistica adeguata potrebbe restare a Piccianello diventando una attrazione reale, tutto l’anno, per i turisti che sarebbero ben lieti di acquistare i manufatti prodotti da cartapestai. Passiamo la proposta a quanti hanno cuore la crescita e la promozione della festa tutto l’anno, Enti Locali compresi, perchè si passi dalle   parole ai fatti. E veniamo al 2018. Sarà dedicato al tema evangelico ” I discepoli di Emmaus: icona per un percorso sinodale” il concorso per la scelta del bozzetto del carro trionfale di cartapesta  del 2 Luglio per la festa in onore di ”Maria Santissima della Bruna”, protettrice d Matera”. Lo si è appreso nel corso della conferenza stampa promossa dall’Associazione Maria Santissima della Bruna. Il delegato arcivescovile, don Vincenzo Di Lecce, ha spiegato la scelta del tema di quest’anno- ispirato a un passo del vangelo II Luca- con il percorso sinodale avviato e in previsione del Sinodo diocesano 2019.  A questo -ha aggiunto- con la necessità crescente della Chiesa, preoccupata per la situazione dei tempi, di far conoscere la parola del Signore come rimarcato da  frase riportata sulla lettera ai cristiani, che mons Giuseppe Caiazzo, alla diocesi ‘’ Gesù pin persona si avvicinò e camminava con loro’’. Il bando di concorso,che sarà pubblicato nei prossimi giorni e riservato ad artisti locali, finanzierà il progetto con una spesa di 30.000 euro più iva per un importo complessivo di 40.260 euro. La commissione, che quest’anno vedrà la partecipazione anche di un rappresentante della Fondazione ” Matera-Basilicata 2019,  ha fissato al 6 dicembre la data per la consegna degli elaborati. Dopo la proclamazione e la presentazione del bozzetto vincente l’artigiano potrà mettersi al lavoro per consegnare il manufatto entro il mese di giugno.  Il presidente dell’Associazione, Domenico Andrisani, ha annunciato l’attribuzione di un premio di ”valorizzazione artistica”, pari a 3000 euro, qualora l’artigiano incaricato realizzi elementi e novità di ulteriore qualificazione dell’opera rispetto al bozzetto.  Andrisani ha annunciato, inoltre, un progetto comune con la  Fondazione ” Matera-Basilicata 2019” per finanziare il restauro di una o più edicole votive per un importo complessivo, cofinanziato, di 12.000 euro. Bella iniziativa e c”è l’imbarazzo della scelta. Suggeriamo quella realizzata dal maestro cartapestaio Epifania, che giace nel degrado sotto un arco di via Muro che rappresenta una Madonna con Bambino. Tra fili e deiezioni di piccioni nasconde sotto tela e cornici un affresco…