Il ” Maestro” Pietro Andrisani non finirà mai di stupirci per le proposte musicali,i contributi culturali di una memoria encicopledica da ”Pico della Mirandola” ,come si diceva un tempo, che aggiungono interesse a concerti proposti con puntualità nel progetto ” Lucania musicale”. E l’appuntamento in cantiere per il 27 agosto a Matera, a Palazzo Viceconte,e il girorno dopo nell’Abbazia di San Michele Arcangelo a Montescaglioso, ne è una preziosa conferma.L’artista scelto, Chopin, noto per i notturni, arrivati al grande pubblico anche con la gli spot pubblicitari e al quale si sono liberamente ispirati generazioni di pianisti classici o legati alla musica leggera, da James Last a Richard Clayderman, consente di apprezzarne la grandezza e sopratutto gli aspetti psicologici. Quel ‘sesto senso’ che è alla base dei capolovori di grandi interpreti. E per farlo, accanto a un virtuoso della grande musica, il pianista lucano Vito Venezia, si segnala l’originalità del lavoro della piscologa Claudia Boffilo, che ha svolto un’attenta e personale analisi del profilo psicologico di Chopin, “accogliendolo in uno studio immaginario, come fosse un suo paziente”. Tranquilli in sala non ci saranno lettini dello psicologo di matrice freudiana o junghiana, ma la professionalità di due giovani professionalità meridionale e la creatività del grande Chopin.

CHOPIN MUSICA E PSICHE

Nell’ambito del progetto “Lucania Musicale”, ideato e curato da Pietro Andrisani, il 27 agosto alle ore 20:00, presso il Salone di Palazzo Viceconte a Matera, avrà luogo una meravigliosa serata, presentata da Rocco Brancati, dedicata al genio di Fryderyk Chopin. In un connubio tra musica e psicologia, il pianista Vito Venezia interpreterà le Quattro Ballate, e la psicologa dott.ssa Claudia Boffilo illustrerà il suo originale lavoro di ricerca in cui, a partire dai dati biografici disponibili, ha ricostruito il profilo psicologico dell’artista utilizzando un’ottica psicoanalitica. La serata verrà replicata a Montescaglioso, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale, il 28 agosto alle ore 21:00 presso l’Abbazia di S. Michele Arcangelo. Il pianista Vito Venezia, diplomato con lode presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e insignito del Premio “G. Sinopoli” dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, svolge l’attività di solista e camerista nelle più prestigiose stagioni e sale concertistiche europee. La dott.ssa Claudia Boffilo, laureata con lode in Psicologia Clinica e della Salute, è esperta in Psicopatologia dell’Apprendimento e specializzanda in Psicoterapia Psicodinamica Individuale e di Gruppo. È iscritta all’Albo degli Psicologi della Puglia, è autrice di articoli di psicologia e psicoanalisi, ed esercita la professione in Basilicata e Puglia.

CHOPIN

musica e psiche

alla scoperta del mondo sonoro e intrapsichico dell’artista

Claudia Boffilo, psicologa

Vito Venezia, pianista

La psicologa dott.ssa Claudia Boffilo farà luce sullo psichismo di Chopin, artista che ha dedicato la propria esistenza all’espressione musicale, attraverso letture, analisi e riflessioni.

Chopin ha lottato, durante l’intero arco della propria esistenza, contro continui problemi di salute, che hanno notevolmente influito sul suo stato psichico, connotando anche la sua produzione musicale. Spesso, in occasione di concerti pubblici, Chopin cadeva in uno stato estatico che la stessa George Sand, sua compagna, definì come «la manifestazione di un genio pieno di sentimenti e espressione».

Sarà affascinante, dunque, esplorare il pensiero e i turbamenti di un uomo che, nella poetica pianistica, ha trovato la propria tela bianca da dipingere.

Il pianista Vito Venezia interpreterà, nel corso della serata, la raccolta delle 4 Ballate, opere intrise di colori elegiaci e nostalgici, frutto della creatività dell’animo romantico di Chopin.

F. CHOPIN BALLATE

n. 1 in Sol minore, op. 23

n. 2 in Fa maggiore, op. 38

n. 3 in La bemolle maggiore, op. 47

n. 4 in Fa minore, op. 52

Vito Venezia, pianoforte