A giocarci con iniziali nomi, anime e storie alla fine si trova tutti quegli spunti che servono a parlare di amici che continuano a vivere con la loro anima (la prima A) a ritmi periodici con la Città dei Sassi, come preferiamo continuarla a chiamare. Angelo Stagno (materano trapiantato a Vienna), la compagna Andrea van der Straeten e l’Austria, quante A…, alla fine sono l’anello di congiunzione di una storia che continua.Ed è affidata a un libro e a un lavoro davvero interessante ” La storia non si ripete, si pone in rima” che sarà presentata il 20 settembre a Matera presso l’Osteria del Malatesta. Il contenuto è di quelli davvero interessanti e che meriterebbe davvero continuità operativa se gli squinternati protagonisti materani dell’establishment politico culturale, paragonabili ai quattro ”Musicisti di Brema” della favola di Artur Christian Andersen, avessero lungimiranza e cultura europea. Altro capitolo e nota dolente…Ma i ragli dei somari non arrivano in cielo. Conta il prezioso lavoro scientifico e la passione messi in campo nel 2016 a Matera da studenti e docenti della Kunstuniversität di Linz, con l’ obbiettivo di svolgere un lavoro di ricerca con carattere scientifico ed artistico, pubblicato e prodotto dal Dipartimento di Arte sperimentale della Kunstuniversität di Linz. Ma la serata al Malatesta offre lo spunto per apprezzare la proiezione di un video dal titolo “Touritera“, prodotto a cura di Jacqueline Böhm e Cory Holzinger e ascoltare la composizione sonora Il suono del tufo“, realizzata da Robinson Stärk. Un tema che abbia sentito tra i progetti degli eventi culturali di Matera 2019 e che gli amici austriaci a quanto pare hanno sperimentato nel recente passato. Amarcord…un’altra ”A” per la storia che si pone in rima.

“La storia non si ripete, si pone in rima“

ringraziandovi, insieme agli studenti e docenti
della Kunstuniversität Linz, della cortese collaborazione  
e sostegno alla realizzazione di questo nostro 
lavoro.

Andrea van der Straeten & Angelo Stagno

Osteria Malatesta Via San Biagio 45, 75100 Matera

Giovedì 20 settembre, ore 18.00

Presentazione della pubblicazione:

„La Storia non si ripete, si pone in rima“

All’ insegna di questo motto, studenti e docenti della Kunstuniversität di Linz, nel 2016 si sono recati in visita a Matera con l’ obbiettivo di svolgere un lavoro di ricerca con carattere scientifico ed artistico.
I risultati prodotti dai lavori elaborati al seguito di questa esperienza, sono oggetto di una pubblicazione prodotta a cura del Dipartimento di Arte sperimentale della Kunstuniversität di Linz.
Nel corso della presentazione si assisterà alla proiezione di un video dal titolo „Touritera“, prodotto a cura di Jacqueline Böhm e Cory Holzinger nonché all’ ascolto della composizione sonora „Il suono del tufo“, realizzata da Robinson Stärk.
Ad illustrare i contenuti della pubblicazione interverranno Andrea van der Straeten ed Angelo Stagno.