Ci sarà anche il giovane poeta torinese Gian Giacomo Della Porta è nella Giuria del concorso di Poesia “Il Federiciano”, insieme a grandi nomi del cantautorato italiano: Mogol, Mariella Nava, Mimmo Cavallo e all’autore teatrale Alessandro Quasimodo.

Questo concorso internazionale di poesia inedita, giunto alla sua decima edizione, è indetto dalla “ALETTI EDITORE” e promette di essere  “L’UNICO CONCORSO CHE DÀ L’ETERNITÀ” all’opera del vincitore in quanto verrà scritta su ceramica e attaccata sulle mura del borgo che ospita l’evento: Rocca Imperiale, comune calabrese al confine lucano.

Della Porta, classe 1989, scrive anche drammaturgie per il teatro e si è messo in mostra per le sue qualità poetiche vincendo il premio letterario “Salvatore Quasimodo” nel 2017 e portando i suoi spettacoli di poesia in giro per l’Italia, nonchè al Salone del Libro 2018.

Ora intraprende questa nuova avventura in qualità di giurato, scegliendo i vincitori del premio “Il Federiciano” (ideato dal poeta ed editore Giuseppe Aletti), molto ambito dai poeti poiché le poesie vincitrici -come dicevamo- sono pubblicate su stele di ceramica e affisse sui muri delle case del Paese della Poesia (il borgo di Rocca Imperiale), insieme ai versi di autori famosissimi (come Lawrence Ferlinghetti, Alejandro Jodorowsky, lo stesso Mogol, e tanti altri).

Per chi volesse partecipare, c’è tempo ancora fino all’11 Luglio, compilando la scheda scaricabile al seguente link: http://www.rivistaorizzonti.net/scheda_federiciano2018.pdf  mentre si possono leggere le regole del bando  a questo link:  http://www.rivistaorizzonti.net/concorsofedericiano.htm