Il documentario “La transumanza in Basilicata, una storia vera”, scritto e diretto da Mario Raele, e girato lo scorso anno tra le campagne ed alcuni storici tratturi della regione, è stato selezionato per l’edizione 2016 dell’Ischia Film Festival, kermesse cinematografica espressamente dedicata alle location, che si svolgerà nel castello aragonese dell’isola flegrea napoletana, dal 25 giugno al 2 luglio prossimi.

“La transumanza in Basilicata, una storia vera” è stato inserito nel cartellone delle opere “Fuori concorso” ma per l’autore, e la società di produzione RVM BROADCAST SRL, la selezione in un contesto di settore così importante è motivo di grande felicità e soddisfazione, poiché premia un lavoro lungo e non semplice, che mai si sarebbe potuto realizzare senza l’attiva ed entusiastica collaborazione dei massari protagonisti, e che, ancora una volta, promuove il territorio raccontando le sue antiche tradizioni e gli sforzi compiuti dalla comunità per mantenerle vive.

Di seguito la sinossi e il  trailer del documentario:

LA TRANSUMANZA IN BASILICATA

Mario, Giovanni, Antonio, Francesco e Gaetano sono massari che, come da generazioni, guidano le proprie mandrie dalle valli ai monti della Basilicata, dai pascoli estivi di altura a quelli invernali di pianura.
Da Ferrandina, Tursi, Irsina e da Matera verso i manti erbosi delle montagne lagonegresi e potentine.
Questo documentario racconta, intrecciandole, le loro storie, per testimoniare l’importanza dell’antico patrimonio delle tradizioni agropastorali e rurali delle aree interne della regione, ereditate e tramandate dai protagonisti, tutelandole e, al contempo, promuovendo il territorio.
Con inquadrature suggestive e un linguaggio contemporaneo, la regia si integra armonicamente nelle dinamiche delle migrazioni dei bovini podolici, delle vicende dei mandriani che conducono il bestiame lungo le vie dell’acqua della Basilicata.