Su Inge Feltrinelli si è scritto tanto e in tanti con un pizzico di nostalgia hanno rinnovato l’occasione per continuarne l’opera, mettendo insieme impegno, coerenza e lotta per le libertà e la democrazia. Anche noi di giornalemio.it, ricordandone la figura, abbiamo contribuito ad aprire una finestra su un mondo che merita interesse e rispetto e sulla necessità che i libri siano le fondamenta di un mondo moderno, tollerante, dove confronto e rispetto siano di casa. E a proposito di case…viaggianti il maestro Antonio Lacava ci ha affidato un suo pensiero per Inge, con il rammarico di non averla potuta incontrare e di certo- dice- avrebbe sicuramente apprezzato il bibliomotocarro e il progetto ” Fino ai margini”…fino ai piccoli centri dove bimbi e anziani fanno festa quando dall’Ape biblioteca vengono fuori libri e canti per bande. Nella foto di Andrea Sabbadini il ”tutto esaurito” per un progetto che ha percorso su tre ruote oltre 180.000 chilometri.