Ztl zzz zzz Ztl… finalmente al varco d’esordio. Sarebbe rimasta zitella chissà ancora per quanto se un principe azzurro, il dinamico assessore Valeriano Delicio, che quando si tratta di lavorare si arma di pazienza e costanza, non l’avesse scrutata da cima e fondo e rivitalizzata con un bacio liberatorio.

Un paragone tirato fuori dal sindaco Raffaello De Ruggieri, che quanto a citazioni culturali efficaci e di merito ha pochi eguali, tanto più che il paragone fiabesco viene a fatto a Matera …capitale del divano per lungo tempo e per certi versi, sul piano imprenditoriale e burocratico, come la ‘’bella addormentata… sul posto’’ del ciclo fiabesco di Charles Perrault.

E uno scossone alla materia l’Amministrazione l’ha data, rimuovendo incrostazioni, sovrapposizioni, situazione tollerare ma anche intollerabili, paradossali da maglie larghe che hanno consentito accessi non necessarie o polemiche a volte strumentali sull’onda del ‘’ si, vabbè…poi si vedrà…’’.

Certo è che la delibera di oltre 30 pagine che vi invitiamo a leggere sul sito del Comune www.comune.matera.it. Insieme a tutta la modulistica per mettersi in regola da qui fino al 31 luglio, comprende tutto lo scibile della materia, e non ammette scantonamenti tanto più che con la unificazione del software e del sistema di telecamere arriveranno sanzioni prevedibile. Se ci fosse, e auspichiamo che accada anche il servizio di rimozione forzata a chiamata come accade altrove (Bologna, Firenze ecc), il servizio funzionerebbe ancora meglio.

Ma prima informazione (giusta) , disponibilità ad apportare modifiche eventuali e quella dotazione di parcheggi per i residenti quanto mai necessaria.

DSC_0101

L’assessore Delicio, dopo le positive prove di Capodanno e di Pasquetta, non esclude che si possa destinare parte del parcheggio di via Lucana ai residenti. Si valutano gli interventi per riqualificare la struttura di via Casalnuovo, che ha problemi di infiltrazione di acqua, attivare – come ha aggiunto il sindaco- il project financing per via Gramsci o di altre zone di accesso ai Sassi. Ma è tutto in itinere. Parcheggi va bene ma anche piano della mobilità, con aspetti da rivedere per incentivare il trasporto pubblico e quello sostenibile. Ne riparleremo.

Il sindaco, intanto, che è intervenuto con una lettera al presidente del consiglio dei ministri Matteo Renzi e sulla ferrovia Matera-Ferrandina ha ricordato lo sforzo fatto dall’Amministrazione con l’investimento di 24 milioni di euro, con i fondi di coesione europei che rischiavamo di perdere.

‘’ Non ci davano un euro o quasi –ha detto De Ruggieri- tanto da stupire la stessa Regione Basilicata. Abbiamo approvato progetti, espletato bandi e assegnazioni in un mese e ora la città diventa un grande cantiere.Per la città è un bel risultato con una dirigenza che ha motivato la struttura e ottenere questo risultato. Ma dalle opposizioni siamo agli esposti denuncia, alla segnalazioni alla Procura o altri organi dello Stato sull’operato del dirigente del settore Lavori Pubblici Sante Lomurno. Noi andremo avanti comunque e come stiamo facendo. Stiamo lavorando sulle assunzioni da qui a febbraio di una trentina di professionalità, necessarie per concretizzare progetti e il sogno della ‘’città dell’uomo’’ che mi piacerebbe realizzare. Andiamo avanti nel rapporto con il Mibact per gli investimenti da 28 milioni euro per Matera 2019 e per gli altri 20 per i rioni Sassi’’.

Altro lavoro per il principe azzurro e per la favola di Matera 2019…ma questo è un altro discorso. L’accesso alla Fondazione è ancora limitata da varchi e pilomat, con troppi casellanti appostati a passaggi a livello diversi lungo la linea Matera-Potenza – Roma…Italia 2019.