Numeri da record per il Vivicittà 2017 nella Città dei Sassi, che dopo diversi anni ha superato i due zeri grazie alla partecipazione di 134 agonisti e quasi 900 amatori partecipanti alla “Passeggiata Ludico Motoria”.

La gara agonistica femminile è stata vinta da Maria Carmela Landriscina della “Barletta Sportiva” con un tempo di 50,32, seguita da Antonia Patierno della “Free Runners Molfetta” e da Marina Rotolo dell’ “Athletic Team Palagiano”.

Quella maschile, invece, ha visto la vittoria di Antonio Giuseppe Esposito dell’ “Amatori Atletica Acquaviva” con un tempo di 40,47, seguito da Gianpiero Bianco dell’ “A.S. Dof Amatori Turi” e da Cessay Lamin della “Team Sport Matera”.

Molteplici le iniziative in contemporanea nella città di Matera per questa 34^ edizione della Corsa per Tutti più grande al mondo, svoltasi quest’anno in 41 città italiane, 17 straniere e 24 istituti penitenziari.

In primis, corsa nella corsa, la “Race Against Racism”, organizzata dal gruppo FAMI – Sportantenne del Comitato Uisp Territoriale e che ha visto la partecipazione di 48 ragazzi italiani ( per lo più studenti delle scuole superiori ) e stranieri, componenti delle squadre da 4 unite contro il Razzismo.

Tra i partecipanti a questa speciale corsa, da segnalare la presenza di una famiglia che ha disputato gli interi 4 km con un passeggino.

In contemporanea con la manifestazione di Piazza Vittorio Veneto, sul Boschetto “Giovanni Paolo II” si è svolta la giornata dello Slow Food, iniziata l’8 Aprile e realizzatasi in oltre 150 paesi nel mondo.

Infatti lo slogan di questa settima edizione è VOLER BENE ALLA TERRA per la quale la condotta di Matera ha invitato altre associazioni (Legambiente , CNA, boy scout del CNGEI) che condividono le medesime finalità e sottolineano la necessità di essere attenti all’equilibrio precario del pianeta adottando stili di vita più sani e rispettosi.

Sempre sul “Boschetto”, a partire dalla ore 9 della Domenica , nello spirito dei corretti stili di vita rientra anche il Torneo di Minibasket UISP – Fip Basilicata a 5 Squadre(“Virtus Matera”, “Athena Club Montescaglioso”, “Polisporting Grassano”, “Gravina” e “Castellaneta”.), mirante a creare un sano connubio tra vita all’aperto, attività motoria e cibi sani, completando così il programma delle due giornate.

A sostegno delle tematiche connesse all’ambiente, anche durante il “Vivicittà” è stata ribadita la Campagna Uisp 2017 “Luoghi in Azione”, mirante a costruire ponti e relazioni dirette tra le persone affinché le attività sportive non si consumino in ambienti chiusi ed opprimenti ma permettano il reintrecciarsi di centri e periferie e di spazi naturali ed urbani.

Ritornando in Piazza, numerosi anche gli stand delle varie Associazioni ed Organizzazioni a supporto della UISP presenti al di là delle transenne che delimitavano il percorso:

L’ Associazione “Risvolta”, a sostegno delle differenze e primo punto di riferimento della Comunità LGBT ( Lesbiche, Gay, Bisex, Trans ), ha esposto nel suo punto informativo la carta europea dei diritti delle donne nel mondo dello sport;
La Cooperativa “Onda Libera”, insieme al Comitato Uisp di Matera ed all’ associazione ” La Luna al Guinzaglio”, nell’ambito del progetto “Museo Libero” (Servizio dedicato a tutti i cittadini per sperimentare l’immaginazione come approccio innovativo alla fruizione e alla tutela del bene comune, nello specifico la spiaggia di Scanzano Jonico, confiscata alla mafia e gestita dalla cooperativa Onda Libera ) , hanno svolto una serie di laboratori camminati aperti a tutti alla riscoperta di dettagli che spesso passano inosservati;

Gli studenti della Consulta Studentesca, insieme ai colleghi del Liceo Artistico Statale “Carlo Levi” di Matera, hanno realizzato una serie di graffiti e disegni vari;

Gli operatori del Centro Estivo Uisp di Matera hanno organizzato alcuni laboratori di animazione ludici ed artistici per i più piccoli;

L’associazione “Libera” ed il “Collettivo Donne” di Matera, infine, hanno esposto i loro stand per mettere i cittadini interessati a conoscenza delle proprie attività.