Poche ore ancora e la diocesi di Tricarico avrà il suo nuovo Vescovo. Monsignor Giovanni Intini , di prima nomina, sarà accolto a Tricarico Sabato a partire dalle 16,00.

La Diocesi tricaricese è vacante dal 25 giugno 2016. Monsignor Intini è stato eletto vescovo della Diocesi di Tricarico il 7 dicembre scorso ed è stato ordinato il 22 febbraio scorso al palasport “San Giacomo” di Conversano, essendo parroco della concattedrale di Monopoli, nella Diocesi di Conversano-Monopoli. Monsignor Intini succede a monsignor Vincenzo Carmine Orofino, che ha retto la Diocesi di Tricarico per 12 anni, dal 15 maggio 2004 fino al 25 giugno 2016, prima di essere trasferito alla Diocesi di Tursi-Lagonegro. La Diocesi di Tricarico è la più piccola della Basilicata e conta 19 comuni, di cui nove nella Val Basento e 10 nella Val d’Agri/Sauro, otto in Provincia di Potenza e 11 in Provincia Matera; 32 parrocchie e 39 sacerdoti, di cui 33 diocesani, due indiani e quattro africani. Il programma prevede l’incontro, alle ore 16.00, sul piazzale dell’Istituto comprensivo di Tricarico, dove si riuniranno i parroci, ancora senza camice, le autorità e le persone del servizio liturgico. Dal piazzale partirà il corteo verso piazza Garibaldi, dove si svolgerà la cerimonia. Sul palco, seguiranno i saluti del sindaco della Città di Tricarico, Angela Marchisella e un piccolo saluto del neo vescovo, terminati i quali, la processione proseguirà verso la Cattedrale. Momento molto suggestivo sarà, all’ingresso della Cattedrale, il bacio del Crocifisso e l’aspersione dei presenti da parte del nuovo vescovo il quale, in chiesa, si fermerà in preghiera davanti al Santissimo e alla tomba del Venerabile monsignor Raffaello delle Nocche. Terminato il momento di preghiera, i sacerdoti e i vescovi indosseranno i paramenti liturgici e si avvieranno verso piazza Garibaldi per la solenne concelebrazione eucaristica che comincerà dopo la lettura della Bolla papale e l’atto di ossequio del Collegio dei consultori, del Capitolo, dei sacerdoti presenti e di una rappresentanza di religiosi e laici. Al termine, ci si avvierà nuovamente verso la Cattedrale, dove avverrà l’intronizzazione del vescovo.

Biografia di mons. Giovanni Intini

Monsignor Giovanni Intini è nato a Gioia del Colle (Bari), nella Diocesi di Conversano-Monopoli, il 28 dicembre del 1965. Dopo aver conseguito la maturità al liceo scientifico di Noci nel 1984, è entrato nel seminario diocesano e ha seguito i corsi di preparazione al sacerdozio nel pontificio seminario regionale di Molfetta, dove ha conseguito il Baccalaureato in Teologia. È stato ordinato sacerdote il 29 giugno del 1990 da monsignor Domenico Padovano. Tra gli incarichi più significativi, dal 1990 al 1995 è stato vicario parrocchiale della Basilica Cattedrale di Conversano e padre spirituale nel Seminario minore; dal 1995 al 1998 è stato animatore presso il Pontificio Seminario Regionale Pio XI di Molfetta; dal 1998 al 2007, rettore del Seminario minore  di  Conversano; dal 2007 al 2008 è stato parroco della Chiesa matrice “Maria Santissima della Natività” di Noci e, dal 2008 al 2014, padre spirituale del pontificio seminario regionale “Pio XI” di  Molfetta. Inoltre, è stato docente di Religione Cattolica, assistente unitario diocesano di Azione Cattolica e direttore del Centro regionale Vocazioni. Dal 2014 è parroco della concattedrale “Maria Santissima della Madia” di Monopoli e vicario zonale centro storico, nonché delegato vescovile della Formazione permanente del clero diocesano, dei sacerdoti giovani e dei diaconi permanenti. È membro del Consiglio presbiterale diocesano e del Collegio dei  Consultori.