Dry Wall Bombers si è classificata in seconda posizione all’Essl International Tournament (campionato di slow pitch che viene organizzato a cadenza annuale in Europa). La manifestazione, in programma tra venerdì 28 e domenica 30 settembre, ha visto il coinvolgimento di squadre italiane e straniere. Dopo la fase a gironi, nella quale il team di Nettuno (Roma) ha meritatamente raggiunto il primo posto, si è entrato nel vivo degli scontri diretti. Prima gli ottavi, poi i quarti e infine le semifinali: Dry Wall Bombers ha sempre vinto.
Soltanto in finale la serie positiva della squadra si è arrestata. La partita contro la Base Nato Aviano, formata esclusivamente da atleti statunitensi, è infatti terminata 18 a 19 all’ultimo inning. 
«È il primo appuntamento importante a cui prende parte Dry Wall Bomber – spiega Paolo Panuccio, presidente e main sponsor con l’azienda Dry Wall System (www.drywallsystem.com) -. I ragazzi sono contenti per il risultato ottenuto. Contendersi il torneo con gli statunitensi, padri di questo sport, vuol dire molto. Siamo sulla strada giusta! Non posso che essere orgoglioso di presiedere questa formazione e contribuire, al contempo, all’affermazione dello slow pitch (gioco con regole simili a quelle del baseball con differenze nel peso della palla e del relativo lancio, che avviene da sotto come nel softball, e nella forma della mazza)».

RISULTATI

Fase a girone
Dwb (Dry Wall Bombers) – Naples Camp Élite 25-0
Dwb – Dream Team (Slovenia) 11-4
Dwb – Untouchables Dubai 14-9
Dwb- Camp Derby 14-16
Dwb – Base Nato Aviano 34-16

Fase finale
Ottavi: Dwb – Dream Team 25-3
Quarti: Dwb – Naples Élite 23-10
Semifinali: Dwb – Aviano 16-4
Finale: Dwb – Aviano 18-19