Una preziosa campagna di informazione sull’efficienza energetica, opportunità e benefici per risparmiare e  rispettare l’ambiente utilizzando bene le fonti energetiche .

E’ questa in estrema sintesi “Road Show dell’Efficienza Energetica” la  Prima Campagna di informazione itinerante organizzata dell’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’ENEA, che farà tappa a Matera giovedì 11 gennaio 2018.

Una giornata ricca di appuntamenti indirizzati a diversi target.

Un talk con lo storico dell’arte Claudio Strinati per confrontarsi sul tema dell’Architettura, dell’Arte e dell’Energia a Matera, uno dei siti UNESCO dove Memoria, Conservazione, Tutela e Innovazione divengono le parole chiave in un processo di mutamento culturale, comportamentale e scientifico.

L’ENERGIA VITALE DELL’ARTE è il titolo e tema dell’incontro che vede confrontarsi il mondo della cultura con quello della ricerca scientifica: Claudio Strinati dialogherà con il ricercatore ENEA Antonio Disi. Ad arricchire l’incontro ci saranno gli interventi dell’artista Giorgia Fincato, del sindaco di Matera Raffaello de Ruggieri, del presidente della Fondazione Sassi Vincenzo Santochirico e di una rappresentanza della Fondazione Matera – Basilicata 2019.

A ingresso libero, giovedì 11 gennaio 2018 dalle 17.30 nell’auditorium Casa Cava, il talk è organizzato da ENEA e Comune di Matera ed è uno degli appuntamenti del  tocca 10 città nell’arco di 5 mesi. Partendo da Bolzano per arrivare a Palermo, passando per Torino, Ferrara, Ascoli Piceno, Viterbo, Napoli, Bari e Matera, ogni territorio può fare dell’efficienza energetica non solo una opportunità di riduzione dei costi, ma anche di sviluppo tecnologico, economico e culturale e di vera rigenerazione urbana.

La rigenerazione va abitata in un contesto efficiente e sostenibile, dove arte architettura, energia, storia del territorio diventano elementi fondamentali per chi governa e programma la città.

Il Road Show Italia in classe sarà a Napoli il 3° gennaio. A febbraio, il giorno 8 farà a tappa a Bari. La prima Campagna di informazione itinerante organizzata dell’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’ENEA si concluderà il 22 febbraio a Palermo.

 

“Nell’appuntamento a Matera, racconteremo del magnifico esempio dei Persio e di quella organizzazione familiare del lavoro artistico nel Rinascimento che ha fatto scuola in tutto il mondo. L’operosissima e fervida bottega di questi scultori ha lasciato nel corso del Cinquecento mirabile prova di sé nella Cattedrale, una delle più importati di tutto il meridione d’Italia e d’Europa. Ecco un caso di gigantesca produzione di energie creative che ha plasmato una mentalità e una storia. Classicissime queste opere e nel contempo permeate di quello spirito popolare che è una sorta di filo conduttore per tante vicende della nostra arte, oggi sempre più affievolita per una vera e propria dispersione di tale fulcro energetico. Fulcro che scompare in contrappunto con la scomparsa di quella tipologia di popolo che ha vissuto sulle arti,sui mestieri, sui commerci e che una estensiva globalizzazione sta sempre più cancellando. Uscendo dalla cattedrale andremo a percorrere quella zona, popolare per antonomasia, che è costituita dai due famosissimi Sassi di cui rievocheremo il degrado antico e la vigorosa rinascita moderna, un auspicio universale per tutta la vita e l’energia d’Italia“. Così il Claudio Strinati anticipa il talk con Antonio Disi, per raccontare l’efficienza energetica attraverso il binomio “Arte e Energia”, in un appuntamento sull’ Energia della Natura e l’Energia dell’ Uomo.

La riflessione sull’Energia della Natura e dei Comportamenti e delle Scelte che l’uomo adotta per la definizione e utilizzo delle tecnologie sarà approfondita attraverso l’arte di Giorgia Fincato – che presenterà a Matera un’opera di 5 metri realizzata su carta giapponese  – si tratta di scritture emotive, segni e vuoti della memoria rappresentate da una linea continua che si sviluppa su più piani prospettici, simbolo di una evoluzione in nome della tradizione e della continuità.

 

Insieme a una rappresentanza della Fondazione Matera 2019 e del presidente della Fondazione Sassi s’indagherà sul ruolo dell’arte pubblica o arte partecipativa, che non è propriamente una novità di questi ultimi anni, ma un aspetto ricorrente nella storia delle arti del Novecento. Un fenomeno che nasce dalla drastica rottura del paradigma mimetico della rappresentazione così come si era codificato nella modernità, a partire dalla svolta umanistico rinascimentale. Da selettiva e autonoma, l’arte diventa inclusiva: tutto può trovarvi spazio, ogni soggetto, ogni oggetto, ogni registro stilistico ed espressivo. In questo senso cambia anche il modo in cui l’arte si rapporta con la società e, parallelamente, la società con l’arte, nel senso di un reciproco sconfinamento fra arte e vita: l’arte diventa patrimonio creativo della società e ne assorbe e rielabora tutti i bisogni e le aspettative, in una prospettiva che da molti è stata ripetutamente definita etica e democratica. L’azione estetica si configura sempre più come strumento collettivo di cambiamento della società, di riappropriazione e rimodulazione degli spazi pubblici: una modalità partecipativa per ripensare l’intero ecosistema urbano della vita comunitaria e delle relazioni, per riprogettare la tutela e l’utilizzo dei beni comuni. Un processo creativo in cui sono chiamati in causa direttamente autore e fruitore, artisti e cittadini, ma anche scienziati e decisori politici che nella tecnologia trovano risposte non solo per ricostruire, ma per tutelare e conservare.  L’ENEA ha una lunga lista di tecnologie volte alla valorizzazione dei beni culturali e dei siti UNESCO, dagli strumenti per il monitoraggio energetico, ai laser per la diagnostica avanzata, alle protezioni e sensori antisismici e batteri per il bio-restauro, e tra gli obiettivi della sua ricerca e sviluppo in questo settore ci sono in particolare la riduzione dei consumi e delle spese di energia, la diagnosi dello stato di salute dei beni artistici e la loro tutela a rischio di deterioramento o sismico.

 

Il Road Show Italia in classe sarà a Napoli il 3° gennaio. A febbraio, il giorno 8 farà a tappa a Bari. La prima Campagna di informazione itinerante organizzata dell’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’ENEA si concluderà il 22 febbraio a Palermo.

 

Di seguito il programma

 

  1. Efficienza Energetica: piccoli gesti, grandi risultati – Ore 10.00 – 16.00, Casa Cava

Parlare di energia è complesso e spesso è difficile dare un senso concreto alle informazioni ricevute soprattutto perché l’energia è invisibile nelle nostre azioni quotidiane e non abbiamo un riscontro reale dell’effetto dei nostri comportamenti e delle nostre scelte dal punto di vista energetico. Nell’intera giornata sarà attivo uno sportello dedicato al risparmio energetico dove i cittadini potranno incontrare gli esperti dell’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica per ricevere chiarimenti e indicazioni su come risparmiare energia nella vita quotidiana, nelle abitazioni, sul posto di lavoro e su come utilizzare gli incentivi statali  oggi disponibili in caso di ristrutturazione del proprio immobile o del condominio in cui si abita.

  1. EE Factor: usa bene la tua energia – Ore 11.00 Auditorium del Conservatorio “Gervasio”

Fare “efficienza energetica” significa ottenere migliori risultati consumando meno energia, un po’ come avviene anche nel mondo dello sport. Pronti per la sfida? Pronti a diventare dei Green Millenials?  l’EE factor – la Conferenza Spettacolo dello scrittore e comico Diego Parassole – trasformerà il pubblico nei protagonisti di un futuro a basse emissioni di CO2 . In questa sfida il premio finale è assicurato a tutti quelli che partecipano.

  1. PMI e P.A. obiettivo Efficienza Energetica  – Ore 9.00 – 13.30 Casa Cava

La Pubblica Amministrazione riveste un ruolo fondamentale ed esemplare nel raggiungimento degli obiettivi nazionali ed europei di efficienza energetica, e sempre più riveste un ruolo di connessione e snodo strategico tra i cittadini e  imprese.  L’appuntamento rappresenta un momento di incontro e di confronto fra  amministratori, operatori, tecnici locali, imprenditori, associazioni di categoria, professionisti ed esperti dell’ Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica sugli strumenti, i modelli e le strategie utili al conseguimento degli obiettivi di risparmio energetico. In particolare si parlerà di: incentivi nazionali e regionali, contratti di prestazione energetica (EPC), strumenti per la diagnosi e l’integrazione energetico strutturale e metodi per il cambiamento comportamentale di imprenditori, tecnici e cittadini.

  1. Più efficienza, maggiore competitività per le PMI – B2B Ore 14.30 – 16.30 Casa Cava

L’efficienza energetica e l’uso razionale dell’energia sono obiettivi che le PMI possono raggiungere in tempi relativamente brevi e costituiscono un fattore chiave per migliorare performance e posizione competitiva dei diversi settori produttivi e delle relative filiere. L’appuntamento dedicato alle Piccole e Medie Imprese rappresenta un’occasione di incontro fra tutti gli stakeholder di settore attivi sul territorio per individuare le strategie, i modelli e gli strumenti più efficaci per raggiungere tali obiettivi.  

  1. L’energia vitale dell’arteOre 17.00 – 20.00 Casa Cava

Un talk tra Claudio Strinati, storico dell’arte e divulgatore e un ricercatore ENEA per raccontare l’efficienza energetica attraverso l’insolito ma suggestivo binomio “Arte” e “Energia”. Un itinerario artistico dal nord al sud dell’Italia per mettere in luce l’energia produttiva dell’arte e del sapere. Un dialogo tra temi storico-artistici e scientifici, alla ricerca di soluzioni per utilizzare in modo efficace l’energia espressa dal nostro patrimonio culturale e farla diventare componente essenziale dello sviluppo sostenibile del nostro Paese.

SESTA TAPPA DEL ROAD SHOW DI ITALIA IN CLASSE A -MATERA – 11 GENNAIO 2017

La Pubblica Amministrazione riveste un ruolo fondamentale ed esemplare nel raggiungimento degli obiettivi nazionali ed europei di efficienza energetica, ruolo esercitato attraverso il decentramento amministrativo, con specifiche politiche energetiche territoriali (emanazione, diffusione, gestione e presidio), ma risulta al tempo stesso un importante consumatore, obbligato ad adottare virtuosi comportamenti nella gestione ed uso delle risorse.

L’appuntamento sarà l’occasione per un confronto sugli strumenti utili alla gestione di una trasformazione del territorio a livello locale che sia coerente con le politiche nazionali di uso efficiente delle risorse ed, in particolare, della risorsa energia.  I temi che saranno trattati riguardano:

  • I ruoli e l’impegno della PA per il raggiungimento degli obiettivi al 2020, per la corretta attuazione delle norme e per l’incremento della consapevolezza della PA sui temi dell’energia, nella doppia veste di consumatore e gestore delle risorse energetiche;
  • Gli strumenti per una programmazione condivisa dell’efficienza energetica alle diverse scale d’intervento (pianificazione per l’energia sostenibile ( PAES).
  • L’efficacia di interventi compatibili, alle possibili strategie di promozione del miglioramento dell’efficienza energetica a livello di gestione territoriale e di programmazione dei finanziamenti.
  • Metodologie, misure e tecnologie in grado di garantire sicurezza energetica e sismica nel patrimonio edilizio pubblico.
  • Opportunità, modelli, strumenti finanziari e contrattuali in grado d’incentivare e sostenere i programmi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio pubblico, compreso quello storico, con il coinvolgimento degli investitori privati.
  • Le opportunità offerte alla Pubblica Amministrazione dagli strumenti di incentivazione centrali e regionali con particolare riferimento al Conto Termico 2.0.
  • Le figure professionali responsabili per la conservazione, l’uso razionale dell’energia, la promozione ed il controllo dei consumi, la diffusione di buone pratiche di efficienza energetica presso i soggetti pubblici e privati.
  • Gli effetti dell’adozione di buone pratiche comportamentali, tecnico-tecnologiche e gestionali negli edi­ci della Pubblica amministrazione.

 

Il Road Show di Italia in Classe A ha questa primaria missione, costruire un’alleanza che coinvolga tutti i soggetti sociali e imprenditoriali, politici e associativi che vogliono puntare a fare dell’efficienza energetica del patrimonio edilizio la leva per uscire dalla crisi, creando occupazione e nuove opportunità per le città italiane

 

 

CONFERENZA SPETTACOLO DI DIEGO PARASSOLE

Auditorium del Conservatorio “Gervasio”

Continua a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, l’impegno di ENEA per raccontare come la rigenerazione delle città deve partire dal rispetto nell’uso delle risorse, dell’energia, del suolo e dell’acqua, in un processo di rigenerazione del tessuto economico, sociale e culturale.

Lo slogan scelto da Matera per la sua candidatura a Capitale Europea della Cultura è “Open Future”, “Aprire al futuro”. Negli ultimi la Città ha lavorato per rimuove le barriere di accesso alla cultura: dall’uso delle nuove tecnologie alle licenze aperte per rendere culturalmente ed economicamente sostenibile un modello in cui la produzione culturale sia diffusa, orizzontale e partecipata.

Ed è in questo contesto che l’ ENEA propone un “modo altro” di parlare di efficienza energetica con la Conferenza Spettacolo dello scrittore e comico Diego Parassole, per offrire a studenti, famiglie, addetti ai lavori e cittadini l’opportunità di approfondire il processo di cambiamento in atto in un modo insolito ma non meno efficace.