“Uno Stato giovane, con appena 150 anni di vita, e una terra antropologicamente antica, con 8mila anni di storia dell’uomo. Con questa simbolica contrapposizione tra il Canada e Matera si è conclusa con un grande successo la missione di un gruppo di imprenditori materani a Toronto, svoltasi dal 26 al 30 ottobre scorso.”

E’ quanto scritto in un comunicato stampa diffuso da Confapi Matera che prosegue:

“In occasione della stipula del protocollo d’intesa tra la Città di Toronto e il Comune di Matera, tra i lucani era cospicua la presenza di imprenditori aderenti a Confapi Matera, unica associazione presente. Gli stessi sono stati accolti dai rappresentanti della Basilicata Cultural Society of Canada, e hanno avviato interessantissimi scambi economici e commerciali nei rispettivi settori merceologici.

In particolare, tra gli altri vi erano: Francesco Tamburrino, Giuseppe Acito, Avv. Walter Paolicelli e Dott. Giovanni Bonelli per le aziende del Gruppo Tamburrino, cioè Spazio Relax (poltrone e mobili imbottiti), Cogem (costruzioni), Hotel Nazionale (turismo); Salvatore Pepe e Sandro Ciurcina per Mosaico Digitale e Greenswitch (chimica verde); Giuseppe Aliuzzi per Coparm (meccanica e ambiente).

Nel corso di incontri bilaterali con la Camera di Commercio e il Comune di Toronto, gli imprenditori lucani hanno presentato i propri progetti di collaborazione commerciale col Canada, per poter trasferire a Toronto le esperienze lavorative di successo maturate in Italia e per chiedere alle autorità canadesi di facilitare i contatti con imprenditori locali per sviluppare in loco le iniziative imprenditoriali.

Pino Acito, portavoce di Confapi Matera, entusiasta dell’accoglienza riservata ai materani dagli italo-canadesi della Basilicata Cultural Society of Canada, ha commentato: “A Toronto abbiamo avvertito un senso di grandi valori morali di lucani che sono approdati a Toronto come ultimi della società e che oggi primeggiano per umanità e risultati, occupando posti di livello nella scala sociale, istituzionale e imprenditoriale di una terra giovane come il Canada”.

“Metaforicamente parlando – ha concluso Pino Acito – oggi abbiamo creato un connubio tra l’intraprendenza della giovane Toronto e l’esperienza dell’anziana Matera”.

La capitale dell’Ontario offre grandi prospettive di sviluppo imprenditoriale e gli imprenditori materani sono già pronti, nei settori sopra indicati, a lavorare in Canada.”