“Buona la Prima” si direbbe in gergo cinematografico. Nello specifico è stato davvero un grande successo, al di là di ogni aspettativa, la prima edizione di Sassi Divini la manifestazione dedicata al vino, promossa dall’Enoteca Regionale Lucana  e svoltasi a Matera, in Via Fiorentini nel Sasso Barisano, nei giorni 5, 6 e 7 gennaio.

Il successo della prima edizione di Sassi Divini è andato ben oltre le previsioni ed aspettative della vigilia. Le premesse, per confidare nella piena realizzazione del progetto avviato quest’anno, cioè porre le basi per un percorso ventennale di promozione e valorizzazione dei vini lucani, ci sono tutte. Da domani, inizieremo a programmare la seconda edizione, migliorandola in ogni aspetto al fine di ottenere un risultato ancor più entusiasmante. L’Enoteca Regionale Lucana ringrazia tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito al felice epilogo della manifestazione e, in particolare, l’Enoteca Regionale Campana e il Dipartimento Agricoltura della Regione Campania per aver partecipato con le proprie produzioni, rendendo un servizio altamente professionale”. Queste le parole pronunciate da Paolo Montrone, Presidente dell’Enoteca Regionale Lucana, a commento della prima edizione di “Sassi Divini.

La manifestazione, molto apprezzata per il format realizzato con cura ed attenzione rivolte a tutte le componenti in grado di esaltare la specificità dei momenti, si è caratterizzata per la presenza della Regione Campania, la prima ad essere ospitata ed intervenuta con l’Enoteca Regionale, 30 aziende vitivinicole e oltre 200 etichette.

Migliaia di turisti, arrivati nel week- end dell’Epifania, wine lovers e cittadini materani hanno affollato il percorso di degustazione apprezzando i gusti ed i sapori grazie alla competente e professionale presentazione dei produttori e sommelier. La melodia e soavità di musiche dedicate, la recitazione di poesie sul vino, l’allegria dell’intrattenimento curato dall’Associazione “I Giardini delle Illusioni”, hanno accompagnato e reso emozionale ed entusiasmante la passeggiata lungo Via Fiorentini. All’interno della Mediateca Provinciale, in Piazza Vittorio Veneto, sede delle rappresentanze istituzionali delle due Regioni, è stata realizzata con straordinario successo e grande partecipazione, l’attività didattica dell’Ais Basilicata che, grazie alla professionalità di Eugenio Tropeano, ha offerto ben 10 lezioni, della durata di un’ora ciascuna, ad una platea complessiva di circa 200 tra neofiti, appassionati ed intenditori. Questi incontri, non solo hanno rappresentato un’opportunità unica per l’acquisizione delle conoscenze di base per la degustazione dei vini, ma soprattutto hanno aperto una vetrina, di gran prestigio e valenza commerciale, sui vini lucani e campani presentati dai sommelier dell’Assoenologi di Puglia, Calabria e Basilicata, rappresentati dal Presidente Massimiliano Apollonio e l’Assoenologi della regione Campania con il Presidente Roberto Di Meo. I DOC di Basilicata e Campania, vini come l’Aglianico, il Fiano di Avellino e tanti altri hanno deliziato i palati dei corsisti che, hanno seguito le lezioni con una dotazione didattica altamente professionale. Le sale della Mediateca, elegantemente e finemente allestite per l’occasione, hanno anche ospitato numerose personalità delle istituzioni regionali e dell’imprenditoria locale che, si sono avvicendate nel salotto di Sassi Divini, per interviste ed incontri tematici.

A conclusione dell’evento, nella giornata di domenica, sono intervenuti Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera, Angelo Tortorelli, Presidente della Camera di Commercio di Matera, Luca Braia, Assessore alle Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata, Nicola Fontana, Dirigente del Dipartimento Agricoltura della Regione Campania, Eugenio Tropeano, Delegato Ais Basilicata e Vito Cifarelli, Vice Presidente dell’Enoteca Regionale Lucana. Nell’incontro, condotto dai giornalisti Pasquale Santilio e Alex Revelli, oltre a tracciare il bilancio della manifestazione, si è parlato dell’agricoltura lucana, in particolare del comparto vitivinicolo e delle prospettive di crescita e sviluppo anche in considerazione delle risorse destinate dalla Regione e degli investimenti attivati e del grande lavoro che attende la comunità materana e regionale in vista dello storico appuntamento del 2019.