Nel 2017 l’Asm, mai accaduto in passato, aveva raggiunto finalmente la “piena occupazione” di medici del pronto soccorso di Policoro, grazie alla conclusione di un concorso a tempo indeterminato conclusosi con un elenco 15 idonei nella specialità di medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza.

Da qualche settimana -però- le prime criticità, collegate alla cessazione dal sevizio di 2 medici e all’assenza per malattia (che si preannuncia lunga) di un altro medico.

I camici bianchi del Pronto Soccorso di Policoro sono perciò passati da 9 a 6 nel breve volgere di pochi giorni.

Allo scopo di prevenire qualsivoglia problema, specie per il periodo estivo, l’Azienda –rende noto che– sta continuando a bandire -al fine di precostituire graduatorie da cui attingere all’occorrenza- avvisi per assunzioni a tempo determinato. L’ultimo si è chiuso pochi giorni fa: 1 solo candidato presente che, a selezione conclusa, ha informalmente annunciato di non essere certo poi di accettare incarichi nel nosocomio jonico.”

Il Commissario Asm ha, perciò, deciso di ricorrere ad un piano B, già sperimentato con successo nel 2017.

Nel caso in cui non si riesca a coprire i tre posti di organico -rende noto l’ASM- di fatto vacanti con la graduatoria a tempo indeterminato (siamo già a 12 candidati interpellati e/o assunti sui 15 totali) o con gli avvisi a tempo determinato, i competenti Uffici hanno -insieme al Direttore Sanitario aziendale- pieno mandato dal Commissario di reclutare dal 1 luglio al 31 agosto 4 medici inseriti nelle graduatorie di guardia medica. Come nel 2017, il loro impiego sarà fondamentale perché si occuperanno prevalentemente dei tanti codici bianchi che affollano spesso in modo incongruo il pronto soccorso, così permettendo agli altri medici di dedicarsi più rapidamente e con maggior efficacia ai casi gravi.”

Le strutture aziendali stanno predisponendo le procedure di reclutamento dei medici, che -per volere del Commissario Pietro Quinto- quest’anno saranno chiamati se hanno maturato specifica esperienza in pronto soccorso.

Nemmeno bandire ed espletare in tempi record un concorso per assunzioni a tempo indeterminato –spiega il Commissario– può dirsi strumento sufficiente a garantire l’assenza di criticità al Pronto Soccorso di Policoro. Continueremo senza posa a scorrere sia la graduatoria a tempo indeterminato, in cui residuano 3 medici, sia a bandire ed espletare avvisi, ai quali, come prova l’ultima selezione conclusa pochi giorni fa, l’unico candidato che si presenta a sostenere il colloquio poi dice avere forti dubbi sull’accettare o meno l’incarico. Il piano assunzioni 2016/2019 appena aggiornato prevede ulteriori assunzioni a tempo indeterminato di medici di pronto soccorso. Speriamo solo di reperire professionisti disposti a farsi assumere“.