E’ una condanna senza appello quella pronunciata dalle opposizioni nei confronti dell’amministrazione comunale di Pisticci che vede alla sua guida una donna, Viviana Verri, esponente del M5S .

Secondo Giuseppe Miolla (Sinistra Italiana),   Rocco Caramuscio e Carmine Calandriello (Italia in Comune), Luigi Viggiani (Lista dei Cittadini) e Giovanni Mastronardi (Lista Civica Italiana) che hanno tenuto “Sabato scorso in Piazza a Marconia” un “incontro pubblico organizzato” in cui “si è fatto il punto sull’operato dell’Amministrazione Comunale a distanza di due anni dal suo insediamento ” con un elenco di “fallimenti” sino al “flop” della bocciatura da parte della Regione del progetto di riqualificazione del “sito dell’Incoronata”.

Ma ecco a seguire il testo del documento:

“Abbiamo dovuto constatare altri fallimenti della Giunta Verri, dopo l’aumento della Tari, della mensa scolastica, del servizio di trasporto scolastico, il mancato riconoscimento della Bandiera Blu, per fare cenno solo ad alcune questioni in via esemplificativa e non esaustiva.

In particolare l’ultimo flop si riferisce alla bocciatura da parte della Regione Basilicata del progetto di valorizzazione e riqualificazione del sito dell’Incoronata.

Per meglio inquadrare la vicenda è opportuno ricordare che a maggio del 2017 la Giunta Verri presentava a Palazzo Giannantonio PLUS HUB un accordo di partenariato stipulato fra Associazione PLUS, Comune di Pisticci, Dipartimento DIARC dell’Università Federico II di Napoli, CNR IRISS di Napoli che ha ( o aveva !!! ) tra i tanti obiettivi e programmi anche quello della rigenerazione urbana del Dirupo.

Nonostante le rassicurazioni del Sindaco e della intera amministrazione ad ottobre 2017 a sorpresa la Giunta Comunale con delibera n. 186 non candidava il progetto di riqualificazione del rione Dirupo ma quello relativo al sito dell’Incoronata.

Il Sindaco Verri giustificava la mancata presentazione del progetto PLUS HUB in quanto si correva il rischio concreto di compromettere il buon esito della misura, del valore di 450000 euro, senza poter realizzare appieno gli interventi previsti in quanto il Dirupo, in seguito alla rimozione del vincolo di trasferimento, era diventato area con indice di pericolosità R4 e non più R3, per cui non era possibile procedere ad una modifica di destinazione dell’area.

La scelta effettuata dall’Amministrazione Verri si è dimostrata fallimentare.

La Regione Basilicata con deliberazione n. 645 del 10 luglio 2018 ha rigettato la proposta progettuale sotto diversi aspetti formali e di merito.

Ad oggi pertanto il Comune di Pisticci non potrà usufruire di nessun finanziamento e questo a causa della superficialità e della incompetenza dimostrata dall’Amministrazione a cinque stelle.

I cittadini di Pisticci meritano una classe politica che svolga il suo lavoro a tempo pieno nell’interesse della comunità.

Il mancato raggiungimento degli obiettivi è da imputare anche alla presenza part-time di molti assessori che dovrebbero mettersi in aspettativa e assicurare maggiore presenza in Comune e maggiore produttività.

Che cosa ne sarà adesso del sito dell’Incoronata? Sarà lasciato al degrado e all’abbandono? E del progetto di PLUS HUB? E’ intenzione dell’Amministrazione porre in essere gli atti necessari per dare seguito alla revoca del decreto di trasferimento del rione Dirupo ?

Mentre gli altri Comuni della fascia metapontina fanno passi avanti, il Comune di Pisticci è fermo al palo.

Chiediamo all’amministrazione Verri di passare dalla propaganda ai fatti con responsabilità e coraggio.”